A Lauria una domenica di integrazione e fede: Sacramento del battesimo per un piccolo bambino nigeriano

LAURIA (PZ) – Una domenica all’insegna dell’integrazione e della fede quella che oggi ha vissuto la comunità lauriota la quale ha partecipato con gioia al battesimo di un bambino nigeriano ospite del Centro Sprar/Siproimi di Lauria Superiore gestito dalla Coop.soc. Medihospes.

Già nel dicembre scorso la cooperativa aveva visto al suo interno il battesimo di un altro piccolo di origine nigeriana e dal nome God Sent, tradotto letteralmente “Inviato da Dio”.

Il battesimo avvenuto nel dicembre scorso

Il sacramento ricevuto in data odierna al termine della messa domenicale delle 11 presso la Chiesa di San Nicola da un altro piccolo della comunità nigeriana, avvenuto garantendo tutte le normative anti covid in termini di distanziamento e protezione individuale, è stato accolto con commozione e gioia dal parroco Don Vincenzo Iacovino, il quale nella sua omelia ha fatto riferimento alla universalità della Chiesa cattolica nel mondo, menzionando anche che il nome scelto dai genitori, Divine il quale, come per il nome del bimbo battezzato a dicembre scorso, sono un chiaro segnale dell’amore e fede verso Dio.