A Maratea il mare “rende liberi”

MARATEA (PZ) – Si è svolta ieri ad Acquafredda di Maratea la terza tappa del trofeo nazionale FINP di nuoto paralimpico.

L’evento sportivo ha visto 18 atleti diversamente abili della Federazione paralimpica e un’altra ventina di nuotatori normodotati che si sono confrontati su distanze divise in tre categorie: 650, 1.500 e 3000 metri.

Competizione si, ma soprattutto mezzo di promozione dello sport per tutti e del diritto all’accessibilità delle spiagge anche per i diversamente abili. Nelle voci riprese dalla Tgr Basilicata è emerso tutto l’entusiasmo dei partecipanti, che attraverso bracciante vigorose e dedizione, hanno regalato ai bagnanti presenti sulla spiaggia marateota, una domenica di sport, aggregazione ed esempio tangibile di come lo sport sia un mondo senza barriere. Un mare che, appunto, rende liberi.