A Moliterno la presentazione della Graphc Novel “Le stelle di Dora”. Con Arma dei Carabinieri e Prefetto di Potenza

Il tributo a un grande servitore dello Stato, esempio per le nuove generazioni

MOLITERNO (PZ) – “Le stelle di Dora. Le sfide del Generale Carlo Alberto dalla Chiesa” è la graphic novel che lo Stato Maggiore della Difesa, in collaborazione con il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e la Struttura di Missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali e la dimensione partecipativa delle nuove generazioni, ha promosso per celebrare il 40° anniversario dell’eccidio di via Carini, in cui persero la vita il Generale C.A. Carlo Alberto dalla Chiesa, la moglie Emanuela Setti Carraro e l’Agente Scelto di P.S.  Domenico Russo.

Giovedì 24 novembre, “Le stelle di Dora” verrà presentato a Moliterno, presso il Cine Teatro Pino alle ore 10, alla presenza del Gen. Alfonso Manzo, Capo del V Reparto dello Stato Maggiore della Difesa, di S. E. il Prefetto di Potenza dott. Michele Campanaro, del Generale Raffaele Covetti, comandante della Legione Carabinieri Basilicata, del dott. Paolo Vicchiarello, coordinatore della struttura di missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali, del Cap. Francesco D’Ottavio, V Reparto SMD, e del sindaco di Moliterno, Antonio Rubino.

Musiche di Raffaele Tedesco che alla strage del 1982 ha dedicato una canzone dal titolo “Da Via Carini si vede il mare”.

L’opera, a cura di Ciaj Rocchi e Matteo Demonte che saranno presenti all’evento, è edita da Solferino, e vuole, grazie a un formato apprezzabile in particolare dai più giovani, far conoscere l’esempio del Generale, servitore dello Stato fino all’estremo sacrificio, ed evidenziarne, oltre alla storia professionale, il profilo umano e sentimentale, attraverso il rapporto con la moglie Dora, vera e propria stella polare della sua vita, e con i figli Rita, Nando e Simona, a cui certamente dedicò, in un discorso ufficiale tenuto il 1° maggio 1982, la dichiarazione: “…poter guardare in viso i nostri figli e i figli dei nostri figli senza avere la sensazione di doverci rimproverare qualcosa, poter guardare ai giovani per poter trasmettere loro una vita fatta di sacrifici, di rinunzie ma di pulizia!”.

E con lo stesso interesse alle giovani generazioni, alle quali diffondere la cultura della legalità e dell’impegno contro la criminalità, il progetto dello Stato Maggiore della Difesa ha visto la distribuzione della graphic novel alle oltre 11.000 scuole superiori di 2° grado del Paese, attraverso la capillare rete di Compagnie e Stazioni territoriali dell’Arma, e la sua presentazione nell’ambito di importanti eventi sul territorio nazionale come il “Lucca Comics and Games” e il “Narni Comics and Games 2022”.