A poche ore dalla presentazione delle liste a Lagonegro, il centro sinistra si aspetta ancora le decisioni da Lauria. Ancora una volta mortificato il popolo di Lagonegro

A Lagonegro c’è chi lavora per il cambiamento e per il benessere dei cittadini e chi fa teatro e non riesce a trovare un candidato sindaco. Il centro destra, unito e coeso, con Maria Dilascio Sindaco, da una settimana, ha pronta la lista con firme autenticate dei candidati e dei sottoscrittori. Una squadra seria e responsabile, con capacità professionali, esperienze e volontà di ascolto dei cittadini, attorno ad un progetto chiaro, innovativo di autentica svolta. Dall’altro versante solo teatrini e accozzaglie pur di sbarrare la strada al cambiamento. Il risultato? A poche ore dalla presentazione delle liste non si sa ancora chi siano i candidati e quali sarebbero i sindaci di coalizioni ibride e senza programma. Lagonegro non ha bisogno di circhi. il passato ci ha insegnato che le squadre nate all’ultima ora per volere di chi sa chi o magari di decisioni prese a Lauria e senza il consenso della gente hanno prodotto solo disastri e litigi, lasciando Lagonegro nel dimenticato e con i commissari. Anche questo dimostra chi pensa al governo della città e chi invece ai giochetti ormai sconfitti già dal voto alle regionali.

È quanto dichiara il capogruppo Piro.