Accordo di Coesione in Basilicata, Smaldini (FdI): “Le opposizioni dovrebbero preoccuparsi delle rivelazioni di Emiliano”


POTENZA – “Il legame tra Giorgia Meloni e la Basilicata è profondo e di vecchia data, tornando a Potenza da premier è stato come riavvolgere il nastro dei primissimi incontri e di un partito, il nostro, appena nato e già ambizioso”: è quanto premette in una nota Ivana Smaldini, dirigente regionale di Fratelli d’Italia e candidata alle elezioni del 21 – 22 aprile nella lista di FdI a sostegno di Vito Bardi.

“Sono incommentabili – prosegue Smaldini – le polemiche strumentali alimentate dalle opposizioni che dovrebbero seriamente preoccuparsi delle sconcertanti rivelazioni del governatore pugliese Michele Emiliano invece di focalizzarsi su una cerimonia squisitamente istituzionale e calendarizzata da tempo visti pure i tantissimi impegni del presidente del Consiglio a livello nazionale ed internazionale. Con l’Accordo di Coesione la Basilicata lancia la sfida al futuro con ingenti risorse pari a circa 945 milioni di euro che potranno contribuire in maniera incisiva ad ammodernare la nostra terra e offrire opportunità di sviluppo e di crescita impattando sulla piaga dello spopolamento. Il resto sono chiacchiere”, conclude Smaldini.