Accreditamento Oeci Crob Rionero, Leone: ‘Non un punto di arrivo, ma di ripartenza’

POTENZA – “L’accreditamento a centro di eccellenza per la cura dei tumori e la ricerca assegnato all’Irccs Crob di Rionero dall’Oeci (Organisation of European Cancer Institutes) pone il centro lucano fra i primi venti istituti in Europa e conferma lo straordinario lavoro che tutto il personale sanitario e amministrativo, accompagnato dalle scelte strategiche del governo regionale, sta mettendo in campo”.

Lo afferma l’assessore regionale alla Salute, Rocco Leone. “Si tratta di un risultato che deve incoraggiare i nostri cittadini a guardare con maggiore fiducia all’intero sistema sanitario regionale, ai tanti medici che in Basilicata fanno benissimo il proprio lavoro nelle diverse strutture diffuse sul territorio.

Ma ricevere questo accreditamento non è solo un onore, ma anche un onere perché ci carica tutti di una ulteriore responsabilità che va mantenuta nel tempo e rafforzata. Infatti, l’attestazione dell’Oeci deve essere vista non tanto come un punto di arrivo, ma come un punto di ripartenza alla luce di tutto quello che abbiamo recentemente vissuto con la pandemia. Abbiamo le strutture, ci sono le competenze.

Con la facoltà di medicina sono certo che riusciremo a dare un’ulteriore spinta alle nostre strutture sanitarie per migliorare ulteriormente la qualità dell’assistenza e per fare finalmente della Basilicata un vero e proprio modello per la tutela della salute della comunità. Noi tutti ce la stiamo mettendo tutta e questo accreditamento rappresenta un ulteriore e importantissimo tassello del ricco mosaico che stiamo componendo per disegnare la nuova sanità lucana”, conclude.