Al via in Basilicata la 31esima edizione di “Puliamo il mondo”. Domani evento anche a Lauria con studenti e volontari

Tutti gli appuntamenti da oggi all’ 1 Ottobre. Preoccupano i nuovi dati sul park litter l’indagine condotta in 57 parchi urbani italiani, di cui due in Basilicata, e 7 fiumi.  Nelle aree verdi una media di 3 rifiuti ogni metro quadrato, sulle sponde dei corsi d’acqua una media di 326 rifiuti ogni 100 metri lineari.

POTENZA – Mobilitazioni per il clima e per l’ambiente, ma anche attivismo e azioni di cittadinanza attiva nel segno della concretezza, del buon esempio e dell’inclusione. Con questo spirito prende il via oggi la 31esima edizione di Puliamo il mondo, in programma quest’anno 22, 23 e 24 settembre in tutta la Penisola al motto “Per un clima di pace”. Edizione italiana di Clean up the World, che Legambiente organizza dal 1993, anche quest’anno la tre giorni di Puliamo il mondo vedrà in azione dal nord al sud del Paese centinaia di migliaia volontari – tra studenti, associazioni, comitati e amministrazioni locali – ripulire strade, piazze, aree verdi, ma anche spiagge e sponde dei fiumi dai rifiuti abbandonati e per promuovere la pace e il rispetto della diversità, rifiutando la guerra, ogni forma di violenza, di odio e discriminazione

Proprio i rifiuti abbandonati di ogni tipo e forma sono infatti la piaga che affligge sempre di più parchi urbani e fiumi italiani. A scattare la fotografia con dati e numeri è la doppia indagine, Park e River Litter 2023, realizzata da Legambiente in vista del week end di Puliamo il Mondo 2023 e della giornata mondiale dei fiumi. Sono ben 25.051 i rifiuti totali censiti in 57 parchi urbani della Penisola e sulle sponde di 7 fiumi monitorati dai volontari dell’associazione ambientalista. Un dato preoccupante che si traduce per le 57 aree verdi urbane di 15 città – Ancona, Bari, Cagliari, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Pineto (TE), Potenza, Pozzuoli (NA), Sasso di Castalda (PZ), Torino, Trivento (CB), Verona – in 22.442 rifiuti raccolti e catalogati in un’area di circa 7.000 mq equivalente a 27 campi da tennis, con una media di circa 3 rifiuti ogni metro quadrato, e peri corsi d’acqua una media di 326 rifiuti ogni 100 metri lineari in un’area campionata totale di circa 8.600 mq (un’area pari a 33 campi da tennis). In entrambi i casi, il materiale più trovato è la plastica (che si attesta rispettivamente al 62% e 61%). Tra i rifiuti a farla da padrone sono soprattutto i mozziconi di sigaretta, prodotti usa e getta e imballaggi e frammenti di plastica. Di fronte a questa fotografia Legambiente torna a ribadire l’importanza di adottare comportamenti corretti, a partire da una corretta separazione e raccolta differenziata, e invita tutti a partecipare al week-end di mobilitazione di Puliamo il mondo.

Tanti gli eventi in programma in tutta Italia e che vedranno la partecipazione di 23 associazioni attive nel sociale, nell’accoglienza e nella solidarietà: in prima linea ci saranno insieme a Legambiente, i volontari di Amnesty International, Azione Non Violenta, Agesci, Agenzia Scalabriniana, ACI, Baobab Experience, Borghi Autentici, Caritas, Croce Rossa Italiana, Erasmus Student Network Italia, Centro Astalli, Medici Senza Frontiere, Nonna Roma, Rete della Conoscenza, RethinkingClimate, Save the children, TCI, UDS, Unione degli universitari, Un Ponte per, Rete degli studenti Medi, LINK- Coordinamento Universitario.

“I dati che abbiamo diffuso sull’indagine sui rifiuti abbandonati – dichiara Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente – dimostrano che c’è ancora molto da fare. Se è infatti cresciuta negli anni l’attenzione dei cittadini sui temi ambientali, questa ancora stenta ad essere accompagnata dai fatti. Con la nostra storica campagna Puliamo il Mondo vogliamo portare in primo piano proprio questi temi convinti che solo attraverso l’impegno e l’attenzione di tutti, cittadini e istituzioni, si possa davvero aiutare l’ambiente, garantire la vivibilità e preservare la bellezza nelle nostre città. Per questo in vista di Puliamo il Mondo – continua Ciafani – lanciamo anche un appello al Governo Meloni chiedendole azioni più ambiziose e concrete: il Paese ha bisogno di un piano nazionale gestione dei rifiuti che metta al centro l’economia circolare fondata sulla strategia “rifiuti zero, impianti mille”, sull’applicazione del principio “chi inquina paga” e della tariffazione puntuale, sulla costruzione di un sistema nazionale di siti industriali per il recupero delle materie prime critiche e su una più efficace azione di informazione, sensibilizzazione e partecipazione dei territori. Inoltre, è importante che vengano replicate quelle esperienze virtuose già attive nella Penisola come le tante di economia circolare che stiamo raccontando da maggio con la campagna itinerante “I Cantieri della transizione ecologica”. 

Appuntamenti in Basilicata:

Puliamo il Mondo in Basilicata prevede appuntamenti nel prossimo fine settimana e anche in quello successivo. 

Venerdì 22 Settembre a Ripacandida, con inizio alle ore 9.30 presso l’istituto Comprensivo Giovanni XXIII per ripulire l’area con gli alunni della scuola. 

Venerdì 22 Settembre a Vietri di Potenza con inizio alle ore 9.30, gli ALUNNI DELLE SCUOLE PRIMARIA E SECONDARIA, CHE SARANNO ACCOMPAGNATI LUNGO IL PERCORSO DESIGNATO DAI VOLONTARI DELLA PROTEZIONE CIVILE E DALL’ASSOCIAZIONE GIACCHE VERDI

Venerdì 22 Settembre a San Chirico Nuovo, con inizio alle ore 9.30 l‘AMMINISTRAZIONE COMUNALE, IN COLLABORAZIONE CON L’ISTITUTO COMPRENSIVO “F.GIANNONE”, I RAGAZZI DEL SERVIZIO CIVILE E LA CITTADINANZA, PULIRANNO TRE AREE DEL PAESE: VILLA COMUNALE, ZONA CAMPETTI SPORTIVI E CONTRADA SERRA.

Lauria, sabato 23 Settembre 2023, ore 8.30 incontro presso la scuola secondaria di I grado Lentini per dar inizio alla raccolta dei rifiuti nei quartieri di Lauria superiore con i volontari del circolo locale e i ragazzi dell’istituto

Nova Siri, sabato 23 settembre 2023, ore 10 presso l’Anfiteatro Totò. Il comune di Nova Siri ha aderito a Puliamo il mondo, organizzando una giornata di volontariato ambientale in collaborazione con gli alunni dell’Istituto Comprensivo “L. Settembrini” di via Fermi, il circolo Legambiente di Policoro e le altre associazioni locali

Policoro, domenica 24 settembre, ore 10:00 -Parco della cicogna per la pulizia dell’area promossa dal circolo Legambiente di Policoro in collaborazione con il gruppo Scout Agesci di Policoro ed il Comune di Policoro

Potenza, domenica 24 Settembre 2023, iniziativa promossa da Legambiente Basilicata in collaborazione con la Federazione Italiana Pallacanestro, Commissione Minibasket Basilicata e la società Pallacanestro Potenza. Appuntamento alle ore 9:00 presso il centro sportivo Rocco Mazzola di via Roma

Potenza, Parco degli Angeli – Via Ionio, iniziative promosse dal Circolo Legambiente di Potenza “Ken Saro Wiwa”. Le iniziative si svolgeranno secondo il seguente calendario:

Sabato 30 Settembre 2023, dalle ore 10:00 alle ore 13:00. Distribuzione Kit Puliamo il mondo (guanti, sacchi e pettorine Legambiente) per procedere alla pulizia del parco. In contemporanea i volontari Legambiente inizieranno a predisporre l’area ove saranno installati i cassettoni per L’orto Giardino. 

Domenica 01 Ottobre 2023, a partire dalle ore 10:00 creazione Orto Giardino: ultimazione dei cassettoni- piantumazione orticole invernali- piantumazione officinali. L’area così sistemata sarà utilizzata per la realizzazione di percorsi di educazione ambientale per la fascia 0/6 anni.
Montalbano Jonico, Sabato 30 Settembre 2023. Appuntamento alle ore 9:00 per una giornata destinata alla pulizia dell’area comunitaria in collaborazione con l’I.C: “N. Fiorentino”