Al via la V^ edizione di “Visioni Verticali”, il programma della prima giornata

POTENZA – Spazio alle nuove generazioni, sguardo sul futuro e un omaggio a donne coraggiose. Visioni Verticali apre il sipario oggi, venerdì 15 dicembre, al cineteatro Don Bosco. Il festival del cinema di Potenza, giunto alla sua quinta edizione, esplorerà quest’anno il tema dei margini per raccontare i territori decentrati ma anche identità e storie a margine. Visioni Verticali vuole invitare a riflettere sulle sfide del nostro tempo attraverso la lente del cinema e delle altre arti.

Visioni Verticali inizia oggi alle ore 15 al cineteatro Don Bosco di Potenza con le performance a cura degli studenti del liceo musicale W. Gropius di Potenza, partner del festival per il secondo anno consecutivo. A seguire Alessandro Freschi, autore e videomaker, terrà una masterclass dal titolo Come guardare un corto, una guida per i giovani giurati del festival. Alcuni studenti degli istituti secondari di secondo grado di Potenza, infatti, tra cui il liceo linguistico Da Vinci-Nitti, il liceo classico Q. Orazio Flacco e il liceo artistico e musicale W. Gropius, comporranno la giuria popolare del contest internazionale di cortometraggi, che verranno proiettati dalle 16 alle 18. Inoltre, saranno presentati i cortometraggi finalisti del contest di videomakers, tra cui quattro corti realizzati dagli studenti del liceo artistico W. Gropius, con la supervisione dei professori Dino Santoro e Cosima Giorgio, e due corti realizzati dagli studenti del liceo classico Q. Orazio Flacco guidati dalla professoressa Rocchina Ferrara.

Alle 18.30 Antonio Candela, coordinatore del comitato promotore Verso Potenza Città Italiana dei Giovani 2024, racconterà il percorso che ha portato alla candidatura del capoluogo lucano a “Capitale Italiana dei Giovani 2024″. Interverranno a questo proposito anche il sindaco di Potenza, Mario Guarente, l’assessore alle Pari Opportunità, Politiche Giovanili, Attività Produttive, Politiche per l’Infanzia, Vittoria Tiziana Rotunno, l’assessore alle Politiche Sociali e Abitative, Bucaletto, Istituti di Partecipazione, Manutenzioni, Fernando F. Picerno, il presidente Consulte Regionali Studentesche, Simone Carcuro, il presidente Forum Giovani Città di Potenza, Fabrizio Manna e la vicepresidente Consiglio degli Studenti UNIBAS, Alessandra Iuzzolino. Alle 19 Silvio Giordano, visual artist e creative director, terrà un talk dal titolo New Digital Humanism. Artificial intelligence | Transmedia | Game Engine Culture. Alle 20 Margherita Romaniello, presidente della Lucana Film Commission, presenterà i progetti in campo e lo spot Basilicata, terra di cinema insieme al regista Giuseppe Marco Albano e a Caterina Pontrandolfo, attrice, performer e rappresentante del collettivo Attrici&Attori Lucani.

Alle 20.30 si aprirà ufficialmente la quinta edizione di Visioni Verticali con i saluti istituzionali e un monologo sul tema dei margini a cura dell’attore Mattia Sonnino. Alle 21 sarà proiettato il primo episodio della serie tv The Good Mothers (2023)vincitricedel “Berlinale Series Award” alla 73° edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino. Basata sull’omonimo libro non-fiction del giornalista Alex Perry, The Good Mothers è un’opera coraggiosa diretta da Julian Jarrold ed Elisa Amoruso, prodotta da House Productions e Wildside, realizzata con il sostegno della Fondazione Calabria Film Commission. The Good Mothers racconta la storia vera di donne che hanno sfidato la ‘ndrangheta, tra cui quella di Denise Cosco (Gaia Girace). Sull’esempio della madre, Lea Garofalo (Micaela Ramazzotti), e di altre donne come Maria Concetta Cacciola (Simona Distefano) e Giuseppina Pesce (Valentina Bellè), Denise lotta per affrancarsi dal potere criminale e collaborare con la giustizia. Dopo la proiezione l’attrice Gaia Girace e il produttore delegato di Wildside, Claudio Falconi, incontreranno il pubblico.

Gaia Girace si è fatta conoscere come Lila Cerullo nella serie tv di successo L’amica geniale (2018). Prossimamente debutterà sul grande schermo nel film Girasoli di Catrinel Marlon, appena presentato in anteprima al 41° Torino Film Festival. A Visioni Verticali, l’attrice che a soli 20 anni è già una promessa del cinema, racconterà del suo ruolo nella serie The Good Mothers e della lotta di Denise Cosco contro la ‘ndrangheta.

Visioni Verticali è promosso dall’associazione culturale Polimeri, con il patrocinio della Regione Basilicata, del Comune di Potenza, della Provincia di Potenza, della Consigliera di Parità della Provincia di Potenza e della Lucana Film Commission, con il sostegno del fondo etico Bcc Basilicata, di Cna Territoriale Potenza, Digital Lighthouse e Potenza Futura.