Ancora atti vandalici sul Colle dell’Armo di Lauria, l’appello del custode e volontariato Egidio Giordano: ‘siano messi in atto sistemi di controllo più efficaci’

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO l’appello e custode del Santuario della Madonna dell’Assunta sul Colle dell’Armo Egidio Giordano, il quale su Facebook dichiara: “Non consentiamo, ulteriormente, che venga vandalizzato un luogo, molto bello, come LA MADONNA ASSUNTA (COLLE DELL’ARMO)”

Di seguito il post integrale

LAURIA (PZ) – “Testimoni oculari hanno riferito, non soltanto a chi scrive, ma, più utilmente, al Parroco di san Nicola, Don Michelangelo, e all’Autorità di Pubblica Vigilanza di Lauria, che, nella mattinata di ieri 19 Ottobre, si sono verificati episodi di vandalismo che rasentano “l’oltraggio a un luogo religioso”, ad opera di un’ “orda di teppisti”, giovanissimi, presumibilmente assenti nelle aule scolastiche.
Gruppi di costoro hanno scavalcato il cancello che chiude l’accesso al Pronao (atrio) del Santuario, rovesciando e deturpando ornamenti floreali.


Hanno scavalcato, a rischio di farsi male seriamente, il cancello che chiude l’accesso al retro della Chiesa, dove la sicurezza e l’incolumità personale è esposta a grosso rischio, in presenza di molto alcool, come tristemente si registra in questo luogo, ormai da lungo tempo.
Hanno divelto , ridotto in frantumi e scaraventato per terra un statuetta della Madonna del Sacro Monte di Novi Velia che un devoto aveva fatto porre, nella roccia, al culmine della scalinata che porta sul piazzale-belvedere.


Questi i nudi fatti!


E’ un’emergenza da non sottovalutare e che richiede, nei tempi brevi, un opportuno rimedio, da studiare e realizzare, di concerto, tra tutte le Istituzioni che hanno a cuore il benessere dei giovani e il bene della nostra Comunità!
Sento il dovere di dare questa altra testimonianza personale, senza ombra di “allarmismo” o “non buonismo…”!


Alcuni giorni fa, per caso, ho incontrato un numeroso gruppo di ragazze e ragazzi che, scendendo, sempre dall’Assunta, sorreggevano un loro sodale ubriaco in maniera indescrivibile! Ho cercato di dialogare con alcuni di loro, mettendoli in guardia dal pericolo dell’alcool alla loro età…; mi son visto accerchiato, con fare minaccioso (non nascondo di avere avuto un momento di smarrimento!) da alcuni di questi, che hanno profferito bestemmie da far rabbrividire.


Come cittadino e come volontario nell’adoperarmi, con pochi amici, e per quanto possiamo fare, per il decoro di questo luogo, così caro a noi di Lauria, rivolgo un ACCORATO APPELLO affinché siano messi in atto sistemi di controllo, i più efficaci, fattibili, concreti, che scoraggino altri episodi di vandalismo e diano, chiaro e forte, il messaggio (molti ragazzi prevengono da fuori Lauria), che IL COLLE DELL’ARMO-SANTUARIO DELLA MADONNA ASSUNTA è un PATRIMONIO RELIGIOSO-ARCHITETTONICO-AMBIENTALE E PAESAGGISTICO che intendiamo salvaguardare e preservare per le future generazioni!


Sarò vigile nel denunciare altri episodi del genere, auspicando che non se ne verifichino ulteriormente”