Apt Basilicata, i videogames per promuovere i territori

Il 4 giugno a Potenza conferenza nazionale con esperti, tecnici e imprenditori del settore

POTENZA – “Giocare sul serio. I videogames per promuovere cultura, sostenibilità e valori di un territorio” è il titolo della conferenza finale, in Basilicata, del progetto “Be-Cultour. Beyond Cultural Tourism”, finanziato dall’UE nell’ambito del programma Horizon 2020.

Martedi 4 giugnoa partire dalle ore 9.30, al Teatro Stabile di Potenza, per una intera giornata si confronteranno esperti di videogames, progettisti, ma anche psicologi, filosofi e imprenditori per analizzare il tema dei giochi digitali online e offline sotto diversi aspetti, utilizzati per promuovere il territorio ed i suoi valori in modo innovativo. Partendo proprio dal lavoro di APT Basilicata, l’unico ente di promozione territoriale in Italia ad essersi dotato di una sezione denominata Comics and Games con cui si è iniziato a mettere in campo strumenti innovativi al fine di far conoscere a un pubblico più vasto e senza limiti di età o geografici le caratteristiche paesaggistiche, culturali, storiche della nostra regione.

Ne è stato un felice esempio, in questi anni, l’avventura APT “Metapontum”, realizzata in Minecraft, una delle più usate piattaforme di videogames al mondo, su cui viaggia una storia ambientata nella costa ionica lucana. Giocando si scoprono le bellezze ambientali, ma soprattutto la storia e la cultura della Magna Grecia, dalla vita di Pitagora, alla storia del cavallo di Troia che secondo il mito fu costruito dall’eroe omerico Epeo, approdato in Lucania per fondare la città di Lagaria.

“Piattaforme come Minecraft – ricorda Antonio Nicoletti – sono utilizzate da milioni di persone in tutto il mondo. Introdurvi scenari e personaggi della nostra Basilicata significa raggiungere potenzialmente un pubblico illimitato. Se pensiamo che il gioco presuppone per sua natura una qualche forma di interazione, e che è possibile passare dal reale al virtuale e viceversa, è chiaro che si aprono possibilità di marketing infinite. Nella conferenza del 4 parleremo proprio di questo, e di tante implicazioni utili alla promozione di territorio, valori e storia della Basilicata”.

La conferenza del 4 giugno sarà anche l’occasione per presentare in anteprima due nuove avventure ambientate nell’area Vulture – Melfese, area pilota del progetto Be.CULTOUR, e realizzate allo scopo di promuovere la conoscenza del territorio e la sostenibilità ambientale, in un’ottica di economia circolare.

Inoltre, sarà l’occasione per presentare i videogame ambientati in Basilicata e realizzati non solo dall’APT ma anche da imprenditori e creativi lucani.

Si parlerà di intelligenza artificiale, di metaverso, di psicologia e di equità di genere.

“La conferenza – conclude Nicoletti – è un’importante occasione per fare il punto sull’uso dei videogames per la promozione dei territori, ma anche per guardare ai nuovi strumenti possibili in grado di intercettare la curiosità e l’interesse di un numero di viaggiatori sempre più vasto e interessato alla nostra storia e ai valori che caratterizzano la nostra identità”.

In allegato il programma dettagliato della conferenza.