Autismo: Si da quarta commissione a pdl Pittella

POTENZA – La quarta Commissione consiliare permanente (Politica sociale), presieduta da Massimo Zullino (Lega), riuntasi oggi, ha preso atto della nota dell’ufficio Politiche della Rappresentanza e della Partecipazione con la quale si richiedeva la cancellazione dall’Albo regionale delle Federazioni e Associazioni dei Lucani nel Mondo dell’Associazione “Melfi club Federico II” di Torino e della richiesta della Commissione regionale dei Lucani nel Mondo della nomina di un componente della Provincia di Potenza nella persona del presidente Rocco Guarino.

La quarta commissione ha, poi, approvato alla unanimità la proposta di legge “Modifica art.12 L.R. n.35 del 13/08/2015 – Lea aggiuntivi”, d’iniziativa del consigliere Pittella (Pd). Nell’illustrare la pdl Pittella ha precisato che “Attualmente le persone maggiorenni affette da autismo ricoverate presso centri specializzati ove ricevono le prestazioni assistenziali occorrenti, usufruiscono di un contributo pubblico corrispondente al 70 per cento dell’importo della retta sostenuta. Con la modifica di legge si chiede di fornire la ‘prestazione residenziale’ a carico totale del Servizio Sanitario Nazionale, per venire incontro alle richieste delle famiglie degli assistiti, in un’ottica di welfare solidale volta ad attenuare la situazione già pesante di stress fisico- psicologico dovuto alla patologia che le stesse subiscono. A tal fine – ha sottolineato il consigliere – si propone di modificare con articolo unico l’art. 12 della L.R. n. 34 del 13 agosto 2015 che riguarda i livelli sanitari aggiuntivi regionali (Lea), aggiungendo 3 ulteriori commi (comma 4, 5 e 6) dopo il comma 3 bis. Il comma 4 che si va ad aggiungere prevede, per l’appunto, la copertura al 100 per cento della spesa da parte della regione per erogare le suddette prestazioni sanitario-assistenziali, a prescindere dall’indicatore della situazione economica equivalente (Isee) posseduta dal nucleo familiare”.

Nel corso del dibattito hanno chiesto di sottoscrivere la proposta anche i consiglieri Perrino, Acito, Polese e Baldassarre.

In apertura di seduta il presidente Zullino ha comunicato di voler ritirare la proposta di legge, da lui presentata insieme a Giorgetti, sulla “Istituzione del Garante regionale dei diritti delle persone con disabilità” perché – ha detto – “superata dalla nuova proposta relativa alla istituzione del ‘Garante regionale dei diritti della persona’. La discussione di quest’ultima, di iniziativa del consigliere Zullino e che ha come obiettivo quello di unificare le figure del Difensore civico e del Garante dell’Infanzia è stata rinviata.

Sull’argomento sono intervenuti i consiglieri Zullino (che ha spiegato alcuni dubbi sulla proposta fatti pervenire dal direttore generale Ferrara), Polese che ha chiesto di ritirare la proposta, modificando quella sulla figura del Difensore civico e lasciando intatta la figura del Garante dell’Infanzia. I consiglieri Acito e Bellettieri si sono detti d’accordo con Polese. Replicando ai colleghi il presidente Zullino ha ricordato che “La proposta era stata condivisa da tutta la maggioranza e anche dalla stessa Commissione. Ora, visto il cambio di idea di Forza Italia sarà necessaria una nuova riunione di maggioranza”. Anche Perrino ha evidenziato la necessità di un maggiore approfondimento.

Ai lavori della Commissione hanno partecipato, oltre al presidente Zullino, i consiglieri Bellettieri e Acito (Fi), Perrino (M5s), Quarto (Basilicata positiva), Polese (Italia viva), Aliandro (Lega) e Baldassarre (Idea).