Ballottaggi: Roma e Torino al centrosinistra: i risultati in tempo reale

ROMA (ANSA) – A Roma e Torino il centrosinistra festeggia la vittoria di Roberto Gualtieri e di Stefano Lo Russo, anche se lo spoglio è ancora in corso. 

Segui i risultati dei ballottaggi in tempo reale dalle città a cura di ANSA.It

Il centrosinistra si avvia dunque a conquistare cinque dei sei capoluoghi di Regione al voto, e in particolare le cinque maggiori città: oltre a Milano, Bologna e Napoli, vinte al primo turno, portati a casa anche i sindaci di Roma e Torino.

Rimane invece in bilico Trieste. Nel 2016 dei sei capoluoghi di Regione il centrosinistra aveva riportato la vittoria solo a Milano (con Beppe Sala) e Bologna (Virginio Merola), mentre M5s si era imposto sotto la Mole (Chiara Appendino) e nella Capitale (Virginia Raggi). A Napoli aveva vinto Luigi De Magistris al ballottaggio sul centrodestra, mentre quest’ultimo aveva conquistato Trieste con Dipiazza, oggi sfidato da Francesco Russo.

“Grande soddisfazione, i risultati delle proiezioni stanno confermando le percezioni che avevamo. Il centrosinistra unito vince quasi ovunque“, ha detti Francesco Boccia, responsabile enti locali del Pd, commentando il voto al Nazareno.

TORINO – La seconda proiezione del consorzio Opinio Italia per la Rai, al ballottaggio delle comunali a Torino vede Stefano Lo Russo (centrosinistra) è in testa con il 59,4%, Paolo Damilano (centrodestra) al 40,6%.

“Non nego emozione. Questa vittoria la dedico a una persona che per me è stato un maestro, un padre, una guida, don Aldo Rabino”. Sono le prime parole di Stefano Lo Russo, che al suo comitato elettorale commenta l’esito dello spoglio del ballottaggio. Salesiano, storico cappellano del Torino, è stato il sacerdote, morto nel 2015, ad avviare Lo Russo al volontariato e alla politica.

TRIESTE – La seconda proiezione Opinio Italia per la Rai, vede il sindaco uscente di Trieste Roberto Dipiazza in vantaggio al 51,9%, mentre Francesco Russo, candidato del centrosinistra si ferma al 48.1%.

Roberto Dipiazza è, per la quarta volta, sindaco di Trieste. Candidato del centrodestra, ha vinto il ballottaggio contro il candidato del centrosinistra, Francesco Russo, autore tuttavia di una incredibile rimonta. Lo ha detto lui stesso – “ho vinto” – intervenendo in collegamento in diretta con l’emittente televisiva TeleQuattro, quando mancano sei sezioni al termine dello spoglio ed è in vantaggio di circa tre punti, 51,6% contro 48,4%. Russo partiva da quasi 16 punti di svantaggio.

ROMA – In base alla terza proiezione Opinio Italia per la Rai, al ballottaggio per le comunali di Roma si amplia il vantaggio del candidato del centrosinistra Roberto Gualtieri, al 60,1%, mentre Enrico Michetti, candidato del centrodestra si ferma al 39,1%.

“Sarò il sindaco dei romani e di tutta la città. Inizia un lavoro straordinario per rilanciare Roma e per farla crscere, per farla diventare più inclusiva e per farla funzionare”: così Roberto Gualtieri, in una dichiarazione al suo comitato. 

Alla chiusura dei seggi è del 43,94% l’affluenza alle urne rilevata per il turno di ballottaggio nei 63 Comuni centri chiamati al voto (il dato diffuso dal Viminale non tiene conto delle comunali in corso in Friuli Venezia Giulia). Al primo turno alla chiusura dei seggi aveva votato il 52,67%. Dunque ha votato molto meno della metà degli elettori, con un calo di circa 9 punti percentuali rispetto all’affluenza, pur bassa, di due settimane fa.

“Congratulazioni a Roberto Gualtieri per lo straordinario e netto successo che lo consacra Sindaco della capitale d’Italia. Gli auguro buon lavoro con la consapevolezza che saprà operare per riavvicinare i cittadini alle istituzioni, restituendo fiducia nella buona politica partecipata e colmando la distanza dalle esigenze popolari, che alimenta l’astensionismo. L’auspicio è che le buone ed esperte mani dell’amico Roberto Gualtieri, già distintosi da parlamentare europeo e da Ministro, siano in grado di cambiare positivamente il volto di Roma, cartina di tornasole dell’intera nazione.”

È quanto riferito in una nota dal consigliere regionale di Prospettive Lucane Carlo Trerotola