Bando Green Communities, Lagonegro esclusa. Santarsenio (Iv): “I cittadini di Lagonegro su questa vicenda pagano dazio alle scelte dell’Amministrazione Di Lascio”

LAGONEGRO (PZ) – “Avviso pubblico “Green Communities” la scelta dell’Amministrazione Di Lascio si classifica seconda e Lagonegro resta fuori, è così che possiamo riassumere i fatti all’esisto della pubblicazione della graduatoria di merito complessiva.vIn Basilicata – salvo ulteriori risorse finanziarie – l’unico progetto ammesso a finanziamento è quello presentato dal Comune di Latronico capofila di una dozzina di Enti, fra i quali i Comuni che costituiscono l’Unione dei Comuni del Lagonegrese. Che l’Amministrazione di Lagonegro avesse le idee confuse su questo bando, si era ben compreso già durante l’approvazione in Consiglio Comunale, quando la maggioranza fu costretta su mia istanza a modificare l’oggetto della delibera che riportava in maniera ingannevole il Parco Val D’Agri Lagonegrese fra gli Enti partecipanti al progetto, dovendolo poi cancellare ammettendo che il Parco poteva soltanto essere individuato come partner del progetto successivamente al finanziamento”.

È quanto riferito in una nota dal consigliere comunale di Lagonegro Bene Comune, Giovanni Santarsenio

“Valutando i progetti candidati in Basilicata ci classifichiamo secondi con 22punti, se l’analisi la portiamo a livello Nazionale, diversi progetti finanziati in graduatoria raccolgono il punteggio pieno di 30 punti, l’idea progettuale elaborata e candidata dalla Sindaca Di Lascio viene valutata quindi “appena sufficiente 22/30”. I cittadini di Lagonegro su questa vicenda pagano dazio alle scelte dell’Amministrazione Di Lascio, sulla volontà della maggioranza di isolarsi istituzionalmente dall’Unione dei Comuni del Lagonegrese (è drammaticamente esilarante: Lagonegro non vuole stare nel Lagonegrese) e sulla folle ricerca di un nuovo protagonismo politico della Sindaca Di Lascio nella Val D’Agri”, conclude l’esponente cittadino di Italia Viva.