Basentana, Merra: “conclusi i lavori tra Pisticci e Ferrandina”

POTENZA – “Il prossimo 3 marzo saranno aperti al traffico ulteriori 8 km di strada sulla SS 407 Basentana, nei tratti ricadenti nei territori dei Comuni di Pisticci e Ferrandina, in provincia di Matera. In particolare, si tratta dei Tronchi D2 e D3 ricompresi tra il km 68+400 e il km 76+400 della SS407”. Lo annuncia l’assessore alle infrastrutture Donatella Merra.

“I lavori in questione, per € 7,54 milioni di euro finanziati con risorse FSC, – prosegue Merra – hanno riguardato la riqualificazione del percorso stradale con l’installazione del nuovo spartitraffico centrale a sezione ridotta. Inoltre, sono stati completati, nei punti di interesse, le opere relative alla pavimentazione della banchina laterale, all’installazione delle barriere di sicurezza laterali e al rifacimento della segnaletica stradale orizzontale.

I lavori della Basentana sono stati accelerati su impulso della Regione, affinché quello che era additato come cantiere infinito e percepito dall’utenza come un disagio permanente trovasse soluzione in tempi e modi adeguati a quella che è la principale dorsale di collegamento del territorio regionale. Su alcuni lotti persistono criticità che saranno risolte entro la fine dell’anno con l’apertura di nuovi tratti. Salgono a 17 i km interamente fruibili sebbene su più della metà dell’arteria risulta già installato lo spartitraffico centrale.

Oltre all’Anas il plauso è dovuto alle imprese che operano in cantiere le quali hanno affrontato e superato difficoltà e ostacoli importanti legati, tra l’altro, anche all’aumento dei prezzi.

La Regione – sottolinea l’assessore Merra – continuerà a seguire da vicino l’evoluzione della situazione affinché si proceda celermente con tutte le attività previste, per velocizzare il completamento dell’opera e restituire alla collettività una strada adeguata e funzionale.

Rammentiamo che l’investimento complessivo per questa fondamentale arteria è di oltre 210 milioni di euro, per interventi indirizzati ad implementare gli standard di sicurezza e percorribilità, la cui ultimazione è prevista per la fine del 2023. Per fronteggiare gli ulteriori oneri dovuti all’aumento dei prezzi e, dunque, per il completamento dei lotti avviati nonché per la messa in sicurezza con installazione dello spartitraffico e l’ampliamento della carreggiata degli ulteriori tratti mancanti – conclude Donatella Merra – la Regione ha autorizzato una ulteriore spesa di circa 77 milioni di euro”.