Basilicata in podcast, il miglior yogurt artigianale d’Italia è lucano

Nella fattoria biologica “Taverna centomani” si produce latte nobile, buono come una volta, trasformato per produrre prodotti lattiero caseari tipici del Nord. La titolare Anna Chiara Affinito racconta come nasce questa storia di successo

POTENZA – Restare a Bologna tutta la vita o tornare in Basilicata e realizzare un sogno: dedicarsi all’azienda agricola di famiglia. Nasce così “Taverna centomani”, a 10 minuti da Potenza. Una masseria ristrutturata, secondo i canoni dell’ecosostenibilità, a filiera chiusa, dove si allevano vacche pezzate rosse italiane, al pascolo o in stabulazione libera. È qui che si produce il latte nobile, quello di una volta, da gustare come fosse appena munto.  L’esperienza fatta al Nord diventa preziosa per Anna Chiara Affinito, titolare della fattoria biologica. Così, nelle terre delle paste filate ecco che la giovane imprenditrice, consumatrice di yogurt, con il marito, decidono di produrre prodotti caseari tipici del Nord. Inizia una sfida costellata di premi. Gli esperti della guida del gusto “Gambero Rosso” decretano lo yogurt prodotto da Taverna Cantomani con latte nobile come il miglior yogurt artigianale d’Italia. È la prova che anche al sud si può fare uno yogurt buono con una materia di eccellenza, il latte. Anna Chiara Affinito nel podcast racconta come nasce quest’avventura.

Per saperne di più ascolta il podcast: