Braia: situazione sanitaria, audizione immediata dell’assessore Leone e del DG Esposito in IV Commissione

POTENZA – “Stiamo per affrontare una possibile terza ondata che coincide con l’inizio della somministrazione dei vaccini, abbiamo il diritto di conoscere l’avanzamento del piano di vaccinazione anti-covid19 e delle somministrazioni fino ad oggi effettuate. Senza dimenticare che attendiamo ancora di conoscere gli esiti e la diffusione della somministrazione del vaccino antinfluenzale che ha accumulato enormi ritardi. 

Avevamo già sollevato la questione di avere chiarimenti sulle modalità di funzionamento del Contact-Tracing che nei giorni scorsi è stato oggetto di inchiesta da parte della trasmissione Report. Ancora, ci forniscano informazioni sull’attuazione “Pacchetto Sicurezza Scuola”, come da impegno del Presidente e della Giunta Regionale dopo la mia mozione votata all’unanimità. In previsione della prossima frequenza in presenza delle Scuole Superiori, rimandata ancora una volta, con ordinanza n. 3 del 16 gennaio 2021: mancano solo 13 giorni alla riapertura, che si aggiungono al tempo fino ad ora avuto per organizzare anche eventuali screening necessari al loro rientro.

Come saranno utilizzate le “tende” donate del Qatar a Matera e Potenza per la somministrazione vaccini anti covid, e quanto sono costate all’Italia e alla Basilicata, dal momento che sono, da quanto si apprende, ridotte ormai a spazio per la somministrazione vaccini? Non si potevano, a tal fine, utilizzare semplicemente le palestre dislocate su tutto il territorio e le farmacie, come un piano pandemico deve prevedere, senza dover costringere tutti a recarsi nelle famose tende?

Tra le richieste che non hanno da tempo avuto risposta, doveroso che la comunità lucana possa essere finalmente a conoscenza della situazione dell’organizzazione delle attività ordinarie negli Ospedali di Basilicata a partire da situazione degli infermieri della provincia di Matera a seguito di denuncia dell’OPI (Ordine delle Professioni Infermieristiche), senza dimenticare la situazione sospesa da mesi e mesi relativa alla Pneumologia Territoriale di Matera.

A distanza di nove mesi dall’inizio della pandemia, che non ha certo risparmiato anche alla Basilicata grandi criticità nella gestione dell’emergenza in generale e, in particolare, nel comparto sanità è necessaria chiarezza e trasparenza. Oggi abbiamo in regione 6881 positivi di cui 90 ricoverati e sono deceduti 291 cittadini lucani da marzo 2020 per Covid. Ho chiesto, pertanto, con assoluta urgenza, al presidente della quarta commissione Zullino di convocare per una sessione monotematica e audire in Commissione il responsabile del Dipartimento Salute Rocco Luigi Leone e il responsabile della task force Ernesto Esposito. 

Soprattutto dopo aver letto e ascoltato le ultime dichiarazioni e denunce di Anci, Ordine degli infermieri, Associazione Medici, Studenti, Sindacati, Rai 3 Report ecc. che hanno assunto anche un livello mediatico nazionale e che stanno offuscando l’immagine della nostra Regione, dobbiamo avere la possibilità di interloquire in maniera approfondita e ufficiale sulle tante vicende per le quali, nonostante le innumerevoli sollecitazioni da noi fatte, non siamo riusciti ad avere adeguate ed esaurienti risposte in tutti questi mesi di emergenza sanitaria ancora in atto.”

Lo dichiara il Consigliere Regionale Luca Braia, capogruppo Italia Viva.