#CaffèEuropeo | Appena concluso il primo training del progetto LearnEU

POTENZA – Si è tenuto dal 4 all’8 aprile scorso a Penalva do Castello, in Portogallo, il primo training in presenza previsto nel progetto “Imparare l’Europa è un gioco da ragazzi” (acronimo LearnEU), iniziativa approvata all’associazione EURO-NET, come azione n.2020-1-IT02-KA201-079054 dalla Agenzia Nazionale Italiana Erasmus Plus INDIRE nell’ambito del programma Erasmus Plus Partenariati Strategici per l’Educazione Scolastica.

La blended mobility (a cui, purtroppo, per questioni legate alla pandemia non hanno potuto partecipare né il partner greco né quello irlandese) ha visto la partecipazione di tantissimi allievi provenienti dalle scuole dei vari Paesi partner ed ha avuto il compito di constatare i progressi sviluppati con i primi giochi realizzati nel progetto per far verificare direttamente agli studenti la loro utilità e versatilità didattica: durante la mobilità sono state, quindi, effettuate attività di verifica con i giovani partecipanti sotto forma di workshop cooperativi in gruppi di lavoro coordinati dai responsabili dei vari prodotti intellettuali e sono registrate le impressioni e le indicazioni arrivate dai partecipanti, promuovendo, in tal modo, anche il loro spirito critico e la loro responsabilizzazione civica.

I risultati ottenuti sono stati molto incoraggianti: i ragazzi hanno espresso giudizi molto favorevoli sui prodotti sviluppati, gratificando il lavoro svolto sinora dall’intero partenariato europeo composto da EURO-NET (Italia – coordinatore del progetto), Damasistem (Turchia), Mpirmpakos D. & Sia O.E. (Grecia), CCS Digital Education Limited (Irlanda) e AIJU (Spagna), Ipias Giorgi (Italia), Sredno opstinsko uciliste Pero Nakov (Macedonia), Colegiul Economic “Ion Ghica” Braila (Romania) e Agrupamento de Escolas de Penalva do Castelo (Portogallo).

Ora il prossimo appuntamento di progetto sarà in settimana con un meeting online, ospitato dal partner turco, che servirà a pianificare il secondo training previsto in presenza a Braila (Romania) a fine maggio ed in cui saranno testati i restanti giochi e strumenti didattici innovativi sviluppati (diretti anche questi a permettere ai docenti delle scuole di lavorare concretamente con gli studenti sulla formazione della cittadinanza europea interessandoli e coinvolgendoli attraverso attività ludico-educative).

Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/Learneu-117725843430250/ e sul sito web https://project-learn.eu/.