#CaffèEuropeo | Il 19 settembre prende il via lo SportCity Day

POTENZA – Mancano un paio di settimane al lancio nazionale di SportCity Day, un laboratorio indipendente di idee e progetti nato dalla necessità di studiare l’impatto dello sport e dell’attività fisica sul benessere delle aree urbane e sulla qualità della vita dei cittadini.

SportCity Day è promosso dalla Fondazione SportCity in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea e con il patrocinio di CONI, CIP, Sport e Salute, Istituto per il Credito Sportivo, Rai per il Sociale, e la media partnership di Rai Sport, Corriere dello Sport, Il Foglio Sportivo, Sport di Più Magazine, l’Atleta e Sport & Impianti. SportCity Day si terrà il 19 settembre prossimo in molte città italiane, quali Bari, Bitonto, Cagliari, Castelbuono di Sicilia, Castel di Sangro, Catania, Cuneo, Firenze, Imola, Lucca, Milano, Milazzo, Palermo, Prato, Reggio Calabria, Roma, San Felice Circeo, Torino e Venezia, e sarà una giornata dedicata interamente alla pratica dell’attività sportiva utilizzando gli spazi urbani e le aree verdi.

Per Antonio Parenti, Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, “La promozione dello sport, come l’educazione agli stili di vita sani, è una priorità dell’Unione europea. Siamo molto felici di essere partner istituzionale di SportCity Day perché l’idea che vi è alla base è perfettamente in linea con il modello europeo di sport, che rivolge un’attenzione particolare alla sostenibilità degli spazi urbani, all’inclusione, alle giovani generazioni e al rafforzamento del legame con i territori”.

La pandemia ha rafforzato l’importanza sociale dello sport, la sua funzione inclusiva e l’impatto sul benessere psico-fisico dei cittadini. Per questo la Fondazione SportCity organizza, di concerto con le amministrazioni locali aderenti all’iniziativa, la prima giornata nazionale italiana dedicata alla sportivizzazione delle città. In particolare, il format di SportCity Day prevede l’organizzazione di eventi sportivi nei luoghi aperti e accessibili a tutti, quali piazze, parchi e altre aree verdi.

Attrezzature per lo sport outdoor invaderanno i centri urbani selezionati per questo primo appuntamento e un webinar dal vivo metterà in rete le esperienze della giornata per consentire anche alle città non coinvolte di apprezzare le potenzialità della diffusione di stili di vita sani attraverso lo sport, promuovendo la trasformazione urbana orientata all’attività fisica. SportCity Day, inoltre, ospiterà spazi dedicati ad ActionAid, con il suo progetto “Squadra del Cambiamento”, e alla Run Rome The Marathon, che darà il via a una FunRace diffusa, una corsa non competitiva aperta a tutti.

L’idea nasce dalla volontà e l’esigenza di festeggiare una rivoluzione dolce che sta migliorando il nostro Paese, rendendo più felici i cittadini – dice Fabio Pagliara, presidente della Fondazione SportCity – individuando l’obiettivo concreto di promuovere iniziative per trasformare le Città attraverso la pratica sportiva.

E per questo serve una collaborazione totale con i decisori politici. Praticare sport nelle città italiane, recuperando l’incredibile bellezza dei luoghi, è una delle più grandi sfide e delle più belle opportunità da cogliere in questo momento per migliorare le condizioni di vita dei cittadini. Il 19 settembre, in tante città italiane, vorremmo lanciare proprio questo messaggio con una serie di eventi coinvolgenti e aperti a tutti “.