#CaffèEuropeo | L’UE mobilita 369 vigili del fuoco in tutta Europa contro gli incendi boschivi

POTENZA – Gli Stati membri possono attivare il meccanismo di protezione civile dell’UE per chiedere assistenza nella lotta agli incendi boschivi: negli ultimi due mesi, proprio attraverso tale meccanismo, sono stati dispiegati, per rispondere alle richieste di assistenza ed aiuto, in tutta Europa, ben 29 aerei ed 8 elicotteri, a cui si sono affiancati 369 vigili del fuoco ed oltre 105 veicoli a terra.

Ci troviamo ad affrontare un’estate difficile in Europa. – ha dichiarato Janez Lenarčič, Commissario per la Gestione delle crisi, – Quest’anno sono bruciati oltre 700 000 ettari che rappresentano la superficie più vasta distrutta dal fuoco, a questo punto dell’anno, dal 2006! Finora il meccanismo di protezione civile dell’UE è stato attivato 9 volte da 5 Paesi, con un livello di solidarietà senza precedenti da parte degli Stati membri dell’UE. Continueremo a controllare la situazione 24 ore su 24 mediante il Centro di coordinamento della risposta alle emergenze a Bruxelles e a mobilitare l’assistenza necessaria.”

Per monitorare il territorio europeo, il servizio di mappatura di emergenza satellitare Copernicus dell’UE è stato attivato ben 46 volte per incendi boschivi in 15 Paesi, e, a luglio e agosto, grazie al programma RescEU (che rafforza la risposta dell’UE in materia di protezione civile grazie a una riserva che viene mobilitata quando non sono disponibili altri mezzi nazionali), circa 150 vigili del fuoco provenienti da Bulgaria, Romania, Germania, Francia, Finlandia e Norvegia sono stati impiegati in Grecia a sostegno dei vigili del fuoco locali.