#CaffèEuropeo | Meeting a Bonn del Progetto EQUAL SciTech

BONN (GER) – Il 2 dicembre pv si tiene a Bonn, in Germania, il secondo meeting transnazionale del progetto “”EQUAL SciTech: promoting gender equality in Science and Techonology”, acronimo “EQUAL SciTech”, una iniziativa approvata, dalla competente Agenzia Nazionale Erasmus Plus in Portogallo, come azione n. 2022-1-PT01-KA220-SCH-000088149. nell’ambito del programma Erasmus Plus KA220-SCH – Cooperation partnerships in school education.

L’incontro servirà ai vari partner – Agrupamento de Escolas de àguas Santas (coordinatore del progetto – Portogallo), Geoclube – Associação Juvenil de Ciência, Natureza e Aventura (Portogallo), I.I.S. “G. Fortnato” di Rionero in Vulture (Italia), Youth Europe Service (Italia), Erasmus ME Academy gGmbH (Germania) e Sredno opstinsko uciliste Pero Nakov (Macedonia del Nord) – per presentare il lavoro già sviluppato sinora nei primi Work packages e pianificare le attività ancora da sviluppare.

Si discuterà anche di attività di disseminazione e dei prossimi focus group da sviluppare nonché dell’interim report da inviare alla Agenzia Nazionale Portoghese a cura del coordinatore di progetto AESCAS.  Il progetto EQUAL SciTech è diretto a migliorare l’interesse, l’impegno e i risultati delle giovani studentesse in scienze, tecnologia, ingegneria e matematica, combattendo gli stereotipi presentati da studenti e insegnanti e, allo stesso tempo, incoraggiando le ragazze a scegliere, durante la loro carriera scolastica, carriere nelle STEM. Esso mira anche a valorizzare l’eccellenza nell’insegnamento e nell’apprendimento scolastico utilizzando diversi strumenti legati all’educazione non formale e, per far questo, si concentra anche sullo sviluppo delle competenze degli insegnanti, rafforzando e potenziando le loro competenze personali, attraverso lo sviluppo ed il successivo uso di strumenti digitali. All’uopo è prevista la implementazione di una piattaforma digitale, di un gioco di carte cooperativo, di un libro digitale interattivo (con storie e attività dinamiche di gruppo) utilizzando anche la tecnologia della Realtà Aumentata.