#CaffèEuropeo | Necessità di accelerare la vaccinazione in Europa

POTENZA – Il 25 novembre scorso la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha dichiarato che è estremamente necessario accelerare la vaccinazione. “La vaccinazione contro il COVID-19 – ha sottolineato la Presidente von der Leyen –  continua a salvare migliaia di vite in Europa. Ma ci troviamo di fronte a una nuova ondata di contagi e dobbiamo, quindi, intensificare gli sforzi di vaccinazione. La buona notizia è che disponiamo di quantità sufficienti di vaccini. Entro la fine della settimana l’Europa avrà fornito 1 miliardo di dosi agli Stati membri. La seconda notizia importante riguarda la dose di richiamo, che dovrà essere effettuata 6 mesi dopo la prima vaccinazione. Dobbiamo mantenere l’immunità delle persone già vaccinate.

Attualmente le agenzie dell’UE raccomandano la somministrazione di dosi di richiamo a tutti gli adulti. Le dosi di richiamo permettono di raggiungere un livello di protezione più elevato. Si potranno così evitare numerosi ricoveri e decessi.

Infine, dobbiamo convincere più persone a vaccinarsi perché, purtroppo, un quarto degli adulti nell’UE non ha ancora completato il ciclo vaccinale e chi non è vaccinato rischia di contrarre forme più gravi di COVID-19 mentre il vaccino permette di proteggere sé stessi e tutti gli altri”.