#CaffèEuropeo | Nuove adesioni per combattere la disinformazione a livello europeo

POTENZA – Il tema della disinformazione continua ad essere prioritario nell’agenda della Commissione ed il 30 settembre scorso, in occasione dell’ultima riunione dell’assemblea dei firmatari, otto nuovi gruppi hanno aderito al processo di revisione del codice di buone pratiche sulla disinformazione e si sono dichiarati pronti ad assumere impegni secondo la versione rafforzata. Il codice costituisce il primo quadro di questo tipo a livello mondiale a stabilire gli impegni per le piattaforme e l’intero settore al fine di contrastare la disinformazione.

La revisione del codice si basa sugli orientamenti della Commissione, emanati in maggio, i quali indicano in che modo l’attuale codice dovrebbe essere rafforzato per rispondere con fermezza alla disinformazione.

L’elenco dei potenziali nuovi firmatari comprende piattaforme video online come Vimeo, nuovi tipi di social network come Clubhouse e fornitori di tecnologie pubblicitarie come DoubleVerify, oltre a organizzazioni che forniscono competenze specifiche e soluzioni tecniche per combattere la disinformazione, come Avaaz, Globsec, Logically, NewsGuard e WhoTargetsMe.