#CaffèEuropeo | Sei milioni di euro per rafforzare le capacità di protezione civile in Europa

POTENZA – Con una dotazione iniziale di 6 milioni di euro previsti per il 2024, l’UE aiuterà le autorità di protezione civile dei suoi Stati membri, degli Stati che partecipano al meccanismo di protezione civile dell’Unione, della Georgia e del Kosovo a rafforzare la loro capacità di conseguire gli obiettivi di resilienza alle catastrofi. Come primo passo, la Commissione europea, qualche giorno fa, ha inaugurato la fase pilota di 3 anni di un nuovo strumento di sostegno finanziario per le autorità nazionali di protezione civile al fine di migliorare la prevenzione e la preparazione alle catastrofi nell’UE e nel resto del mondo. Lo strumento di finanziamento per l’assistenza tecnica alla prevenzione e alla preparazione alle catastrofi sostiene progetti, studi e formazione nel settore della resilienza alle catastrofi e ai cambiamenti climatici e incoraggia la condivisione tra paesi delle conoscenze sulla gestione dei rischi di catastrofe. Le attività saranno messe in opera dalla Banca mondiale con un finanziamento della Commissione europea. Grazie a questo strumento di finanziamento, le autorità di protezione civile aumenteranno la loro capacità tecnica di prevenire le catastrofi e saranno meglio attrezzate in tali eventi. “Quando un anno fa abbiamo adottato gli obiettivi di resilienza alle catastrofi – ha dichiarato Janez Lenarčič, Commissario per la Gestione delle crisi – il nostro scopo era garantire una preparazione migliore alle catastrofi future. Con questo nuovo sistema vogliamo sfruttare le pratiche migliori e le competenze tecniche a livello mondiale, allo scopo di aiutare le autorità di protezione civile a conseguire i nostri ambiziosi obiettivi. A trarne vantaggio saranno i cittadini, che potranno contare su un sistema migliore e più solido in caso di necessità.

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link: https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/ip_24_1184