Calcio sette Daspo emessi dalla Questura. Nel mirino anche gli incidenti di Rotonda – Francavilla

POTENZA – Nei mesi di maggio e giugno 2022 sono stati emessi 7 provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive dal Questore della Provincia di Potenza, a seguito di proposta dell’Arma dei Carabinieri per fatti accaduti nella Provincia.

Su proposta della Compagnia Carabinieri di Lagonegro, la Divisione Anticrimine della Questura di Potenza ha individuato 5 tifosi del Rotonda  quali autori dei disordini scoppiati al termine della partita di calcio valevole per il campionato Nazionale Dilettanti girone “H” tenutasi a Rotonda tra la squadra di casa ed il Francavilla in Sinni (PZ) il giorno 06.02.2022, Le cinque persone, tutti tifosi del Rotonda, hanno cercato di aggredire i calciatori della squadra ospite mentre questi ultimi stavano cercando di lasciare l’impianto di gioco. Per i cinque, due dei quali già sottoposti al medesimo provvedimento in passato, sono stati emessi divieti della durata da 2 a 5 anni. Per lo stesso episodio, a febbraio 2022, era già stato emesso un altro provvedimento di D.A.Spo a carico di un altro tifoso del Rotonda che durante i disordini era stato arrestato.

L’attività istruttoria compiuta dalla Divisione Anticrimine della Questura di Potenza su proposta della Compagnia Carabinieri di Melfi, ha permesso di individuare il protagonista dei gravi disordini avvenuti al termine della gara valevole per il campionato Regionale di Promozione Lucana “Marmo Platano-Angelo Cristofaro” tenutosi presso lo stadio “Rigamonti” di Muro Lucano in data 10.04.2022. Durante tali disordini, il predetto si avventava contro il pulmino guidato dall’allenatore della squadra ospite scagliando dei calci sulla fiancata sinistra e colpendo con una manata il vetro del portellone posteriore lato sinistro, provocandone la rottura. Nei suoi confronti è stato emesso il divieto di accesso alle manifestazioni sportive per la durata di 2 anni.

Nell’ultimo episodio, infine, grazie all’attività compiuta dai Carabinieri del Comando Stazione di Tito   intervenuti immediatamente sul posto, è stato emesso analogo provvedimento per la durata 1 anno nei confronti di una persona che, in data 19.02.2022 durante l’incontro di calcio valevole per il campionato provinciale di seconda categoria “Atletico Tito-Atletico Ruoti” tenutosi presso lo stadio “A. Mancinelli” di Tito,  presente sul terreno di gioco poiché allenatore della squadra locale, ha aggredito fisicamente l’allenatore della squadra ospite, colpendolo con una testata al volto procurandogli  “un’infrazione delle ossa nasali” con prognosi di 21 giorni.