Campanella: “complimenti a Giordano per la sua elezione. Io non iscritto a Forza Italia”

Nota a cura del sindaco di Castelluccio Inferiore, Paolo Francesco Campanella

CASTELLUCCIO INFERIORE (PZ) – Per prima cosa desidero complimentarmi con Christian Giordano, che è un caro amico, per la sua elezione a presidente della Provincia di Potenza. A lui vanno i miei migliori auguri in vista di questo nuovo impegno.

Ci tengo a puntualizzare che sono sempre stato definito come un candidato di Forza Italia sebbene io non sia in possesso di nessuna tessera di partito (così come già ampiamente ribadito in altri comunicati stampa). Nasco come indipendente e come sindaco proveniente dall’area del sud della Basilicata e non certamente come un competitor destinato a far perdere gli altri. La corsa alla presidenza è stata aperta e leale e gli elettori hanno espresso la propria preferenza. 

Chi critica può candidarsi prima a sindaco ed essere eletto poi alla carica di presidente della Provincia. 

Sulla base di questa considerazione desidero rimarcare che il risultato elettorale ottenuto – 11.500 voti – è l’esito della stima di persone e di amici a cui va il mio ringraziamento.

Allo stesso modo devo ringraziare pubblicamente l’assessore Franco Cupparo (e il suo gruppo di lavoro) che mi ha sostenuto come amico, così come altri consiglieri comunali appartenenti a Forza Italia e ad altre espressioni politiche. 

Sulla base di quanto ho raccolto durante la campagna elettorale – avendo io stesso, personalmente, girato i comuni della Basilicata raccogliendo le firme per il sostegno alla mia candidatura e per salutare gli amici che mi confermavano il voto – i consensi erano di ampia portata. 

Purtroppo mi duole rimarcare che la campagna elettorale per la presidenza della Provincia si è svolta in concomitanza con la campagna per le Politiche del 25 settembre, incidendo sulla serena riflessione necessaria per scegliere un amministratore territoriale e stravolgendo, così, ogni possibile pronostico. 

Per quanto mi riguarda, nulla avevo preteso e vi assicuro che continuerò a svolgere le mie mansioni di amministratore con serietà e impegno. 

Mi sento, però, di rivolgere un monito ai partiti: se continuerà a prevalere una logica di opposizione e rissa l’elettorato non farà altro che allontanarsi dalla politica. I risultati sono evidenti, oggi più che mai: i cittadini non si recano alle urne e la ricerca continua di un’alternativa impedisce la formazione di una vera classe dirigente. 

Personalmente mi sento contento e orgoglioso di aver avuto l’opportunità di portare Castelluccio in Provincia. Sarò sempre disponibile per lavorare seriamente per la comunità.