Castelsaraceno, sabato l’inaugurazione del ponte tibetano più lungo del mondo

CASTELSARACENO (PZ) – “Sabato 31 Luglio 2021 inizia una nuova storia per Castelsaraceno. Con l’inaugurazione del ponte tibetano più lungo del mondo si aprono nuovi scenari e grandi prospettive. Un progetto politico e amministrativo che parte da una visione strategica per lo sviluppo del territorio e guarda oltre gli stereotipi che i piccoli comuni siano solo ed esclusivamente luoghi di abbandono e senza prospettive”.

È quanto scrive, con soddisfazione, il sindaco di Castelsaraceno Rocco Rosano.

Proprio a Castalsaraceno da sabato sarà possibile camminare lungo i 586 metri di lunghezza di questo passaggio tra le nuvole che si trova a 80 metri dal suolo, pesa 24 tonnellate di acciaio, è composto da 1.160 traversine calpestabili e ha richiesto 24mila ore di lavoro agli uomini-funamboli che lo hanno realizzato e messo in piena sicurezza.

Parte integrante della strategia turistica e territoriale adottata a Castelsaraceno sono lo sviluppo delle attività locali e il Museo della Pastorizia, una moderna struttura che racchiude un percorso multimediale, che illustra la storia e i costumi della pastorizia lucana. L’importanza data all’innovazione tecnologia non si esaurisce nel solo portale turistico, ma si espande ad altri aspetti. Infatti, oltre alla garanzia dell’acquisto online del ticket ― possibile anche presso l’infopoint turistico collocato al piano terra del municipio ― è previsto l’accesso digitale al ponte tramite il proprio smartphone e la presenza di un tornello elettronico di accesso. A ciò si aggiunge l’installazione sul ponte di webcams turistiche ad alta risoluzione e la possibilità di scaricare un’app per scoprire ed avventurarsi lungo itinerari mappati nel geosito Unesco di Monte Alpi.