Cicloturismo: Piro chiama Margiotta

Staccare la spina dalla frenesia di tutti i giorni, immergendosi in luoghi caratteristici. Scoprire il territorio, da un diverso punto di vista: è questo l’obiettivo profuso dal c.d. ”Cicloturismo”.

Autenticità, benessere e bellezza paesaggistica: sono questi solo alcuni punti di forza per un’idea che sembra calzare a pennello per tanti piccoli paesi lucani, che hanno nei modici tratti la propria peculiarità.

La proposta, attrattiva sin dai primi passi – tanto per i turisti, quanto per i promotori – è l’idea che il consigliere regionale di Forza Italia Francesco Piro ha al voglio come elemento di valorizzazione del paese lucano.

Oggetto di ciò un’interlocuzione con il Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Salvatore Margiotta: “Ho chiesto un impegno particolare per Lagonegro” – scrive il capogruppo forzista, in un post Facebook –, individuando nei “binari dismessi” il luogo per “una ciclovia turistica”.

Una grande opportunità, dunque, per un’ offerta variegata e completa che però richiede sinergia e collaborazioni tra diversi attori da un lato e gioco di sponda con il governo centrale dall’ altro, in un quadro di rilancio locale del settore turistico.

Disponendo e ampliando, cioè, le capacità attrattive di un potenziale turismo nel lagonegrese dalle tante sfaccettature: sportivo, religioso, enogastronomico e paesaggistico.