Cinema e dintorni: le cinque news della settimana

Di Riccardo Manfredelli

EDITORIALE – Mentre scriviamo, mancano esattamente sei giorni al primo scrutinio per l’elezione del prossimo Presidente della Repubblica. Sarà questa la volta buona per una donna? E’ quello che si augura, tra le altre, Gianna Nannini

La rocker senese, nei giorni scorsiha affidato ai propri canali social ufficiali un video-appello rivolto idealmente ai 1009 elettori chiamati a designare il successore di Sergio Mattarella e ha stupito i suoi follower autocandidandosi lei stessa a ricoprire la più alta carica dello Stato. Realtà o voto burla? Quel che è certo è che la straordinaria carriera di Gianna Nannini sarà presto al centro di un biopic per il cinema dal titolo Sei nell’anima (come uno dei suoi più grandi successi musicali). La produzione è già in fase preparatoria: fino al prossimo 20 Gennaio sono aperti i casting volti alla ricerca di due attrici che possano interpretare Gianna da bambina e in età adulta (qui la notizia completa).

I fratelli d’Innocenzo sbarcano in America

Dallo scorso 13 Gennaio sono al cinema con il loro terzo film America Latina: Fabio e Damiano d’Innocenzo guardano però già altrove lavorando su ben due progetti.

A leggere la “bibbia” della settima arte  a stelle e strisce Deadline, i celebratissimi e lanciatissimi registi de La Terra dell’Abbastanza, nell’estate del 2023 dovrebbero girare il loro primo film in lingua inglese, presentato come una “cupa e poetica commedia allegorica sul ruolo della famiglia nella società contemporanea”. Primi ciak a Settembre di quest’anno, invece, per la loro prima serie tv: Dostoevski, un crime che arricchirà il già fitto palinsesto Sky.

Serena Rossi: il retroscena su “Ammore e Malavita”

La vediamo in queste settimane su Raiuno protagonista della fiction “La Sposa”, sulla pratica assai diffusa nell’Italia degli Anni Sessanta dei matrimoni per procura, ma il talento di Serena Rossi si esprime al meglio anche al cinema, Il ruolo di Fatima in “Ammore e Malavita” del 2017 per la regia dei Manetti Bros, per esempio, è di quelli a cui l’attrice resterà sempre legata: “Durante le riprese ero incinta”, ha raccontato ospite di recente della trasmissione tv Domenica In, “Perciò per le scene di azione, inseguimenti e quant’altro, ho avuto una controfigura… Mia sorella Ilaria”. Affezionatissima alla sua famiglia, Serena Rossi vive un legame viscerale anche con la sua città Napoli, dove “Ammore e Malavita” (5 David di Donatello e 3 Nastri d’Argento) è ambientato e dove la conduttrice di “Canzone Segreta” è da poco tornata per girare la seconda stagione di “Mina Settembre”: “Napoli è come la mamma. Io la posso criticare, ma guai a chi me la tocca”.

House of Gucci avrà un prequel?

Jared Leto ha di recente manifestato la volontà di lavorare ad un prequel di House of Gucci incentrato sul rapporto conflittuale tra Aldo Gucci e suo figlio Paolo (a cui lui ha prestato i panni rendendo un’interpretazione da Oscar). “Ho già in mente il titolo… Potremmo chiamarlo Just The Two of Us”

Leto ha inoltre dichiarato che gli piacerebbe moltissimo tornare a dividere il set con Al Pacino, rivelando un retroscena che dà la misura di quanto la sua trasformazione in Paolo Gucci sia stata immersiva: “Il primo giorno di set non mi ha riconosciuto. Gli ho detto ciao, ma lui deve aver pensato che fossi un qualche imbucato alla ricerca di un autografo o di un selfie. Poi qualcuno gli ha sussurrato: – quello è Jared Leto…- e lui ha urlato – Paolo, Figlio mio!”

Matilde Gioli: la sua porta girevole è Doc (anche in amore)

Il ruolo di Giulia Giordano continua a darle soddisfazioni, e non solo dal punto di vista lavorativo: proprio durante una pausa dalle riprese di Doc – Nelle tue mani (la seconda stagione è in onda ogni giovedì su Raiuno) Matilde Gioli ha infatti conosciuto il suo attuale compagno: Alessandro Marcucci. Così l’attrice, in questi giorni protagonista anche su Netflix della commedia romantica 4 metà: “Durante una pausa sul set, ho digitato su Google passeggiate a cavallo Roma e così ho avuto il numero di Alessandro”.

Marcucci è infatti un istruttore di equitazione: Si occupa di cavalli difficili. Riesce a domarli, e così ha fatto anche con me, in passato nessun uomo c’era riuscito. Ogni volta scappavo, lui invece riesce a tenermi ancorata alla realtà. E’ orgoglioso di quello che faccio, ma se il mio fosse un altro lavoro per lui sarebbe lo stesso. Ed io so che non sto con lui per riempire un vuoto. La nostra è una relazione matura”

Curiosità: Matilde e Alessandro sono usciti allo scoperto sui social quest’estate, durante i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia agli Europei di Calcio 2020.