Comitato civico Ss18: ‘chiediamo un incontro alle istituzioni per capire l’andamento dei lavori e dare le nostre proposte’

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO la nota stampa a firma di Nadia Oliva, Presidente del comitato civico ss18 di Maratea

MARATEA (PZ) – Il Comitato Civico SS18 è nato per la volontà dei cittadini che lo costituiscono di essere informati rispetto ai lavori che insistono sul loro territorio, agli effetti degli stessi e, proprio riguardo a quest’ultimo punto, per poter proporre misure che ne mitighino i disagi derivanti. 

Ebbene con questo obiettivo ci siamo presentati alle amministrazioni, regionale e comunale, e ci siamo presentati agli organi di stampa; e sempre con questo obiettivo abbiamo fatto richiesta, a mezzo posta elettronica certificata e più di una volta, di poter prendere visione del progetto esecutivo definitivo. Niente. Non abbiamo avuto alcuna risposta, se non un incontro nel quale anche il primo cittadino ha sostenuto di non avere con sé il progetto.  

Al Comitato, pertanto, non resta che chiedere, per il tramite dei media, un incontro pubblico con la Regione, l’Amministrazione Comunale e l’Anas che provi a spiegare ai cittadini cosa si sta realizzando su quel tratto di Statale 18 (Acquafredda di Maratea), cosa si farà dei reliquati stradali che ne deriveranno, cosa accadrà al materiale di risulta e, soprattutto, in che modo il Comitato può intervenire con le sue proposte.

Auspichiamo che almeno questo appello non rimanga inascoltato e che si possa scrivere quella pagina di amministrazione partecipata con i cittadini, accusati sempre ed a vario titolo di indolenza, della quale si fa un gran parlare nell’immaginario civico, ma che almeno da queste parti sembra ancora solo immaginato.