Confcooperative Basilicata: contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati per le cooperative 

POTENZA – Confcooperative Nazionale attraverso il proprio Fondo nazionale per la promozione cooperativa, Fondosviluppo, apre due call e mette a disposizione risorse per supportare la nascita di imprese cooperative giovanili e l’inserimento lavorativo di soggetti fragili nelle cooperative sociali. Due misure che troveranno spazio anche in Basilicata, scopriamo come con Giuseppe Bruno, presidente di Confcooperative Basilicata 

«Con la call “Creare.coop” intendiamo supportare la nascita di nuove cooperative di giovani per realizzare idee imprenditoriali e dare risposta ai bisogni dei giovani e della comunità, creando nuove opportunità di autoimpiego. Potranno essere ammesse cooperative con prevalenza di soci under 35 operanti in tutti settori costituite da non più di 6 mesi o in fase di costituzione entro i 6 mesi successivi alla domanda che saranno accompagnate nel percorso dal Centri Servizi di Confcooperative Basilicata». 

È previsto un supporto a fondo perduto di € 5.000 per i costi di costituzione e per l’avvio. Al contributo a fondo perduto si aggiungerà un mutuo erogato dal sistema delle Banche di Credito Cooperativo e un ulteriore supporto grazie a Fondosviluppo sugli interessi applicati e sui costi di un’eventuale garanzia.

La seconda call si chiama “Inclusione.coop”, il presidente Giuseppe Bruno, ne riassume così l’obiettivo: «Intende sostenere le cooperative sociali nel percorso d’inserimento lavorativo e d’integrazione sociale di persone svantaggiate favorendo percorsi che comprendono la formazione e l’integrazione sociale delle persone svantaggiate assunte».

Sono ammesse a partecipare alla call le Cooperative Sociali di tipo B e miste con oggetto plurimo, con prevalenza delle attività finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate aderenti a Confcooperative o che vi aderiranno. Fondosviluppo finanzierà un numero di lavoratori per ciascuna cooperativa ammessa alla call riconoscendo un contributo per ogni persona svantaggiata assunta. Le domande potranno essere presentate entro il 31 marzo 2025 fino ad esaurimento del plafond e potranno rientrare nella call persone assunte nei 12 mesi precedenti la domanda o che verranno assunte 12 mesi successivi alla stessa.