Coronavirus, facoltàtiva per le farmacie di Potenza la vendita a ‘battenti chiusi’ in orario diurno

Nell’ambito dei provvedimenti assunti per limitare la diffusione del virus Covid-19, il Sindaco di Potenza ha emanato un dispositivo attraverso il quale si stabilisce che: è consentito, in via straordinaria e temporanea, ai titolari delle farmacie cittadine, in presenza di situazioni particolari che non permettano il rispetto delle misure atte al contenimento del contagio, di cui all’Allegato 1 del DPCM dell’8 marzo 2020, in deroga all’art. 1 comma 4 della vigente L.R. Basilicata n. 29/2000 e successive modifiche e integrazioni, di rendere il servizio di assistenza farmaceutica a ‘battenti chiusi’, anche negli orari di apertura al pubblico, oltre che quando la farmacie sono di turno, secondo le definizioni della citata legge regionale;
i titolari delle farmacie cittadine hanno facoltà di effettuare il servizio farmaceutico a ‘battenti chiusi’, negli orari di apertura al pubblico diversi da quelli in cui la farmacie sono di turno, a cominciare dal 12 marzo 2020 e sino al 25 marzo 2020, richiamando i termini del citato DPCM dell’11 marzo 2020, demandando a successivo provvedimento l’eventuale proroga delle misure urgenti disposte con il presente atto; i titolari delle farmacie cittadine dovranno comunicare preventivamente all’ASP Potenza, competente territorialmente, la volontà di svolgere, in tutto o in parte l’attività, ‘battenti chiusi’; è ascritta alla libera determinazione delle parafarmacie cittadine la resa del servizio di vendita dei farmaci consentiti, secondo le modalità ritenute oportune, nel rispetto delle misure igienico- sanitarie prescritte e riportate nell’Allegato 1 del DPCM dell’8 marzo 2020.