Covid-19 Lauria, diretta social del Sindaco: ‘tampone dubbio, da rifare. Nessun allarme’

Lauria (PZ) – Ore 17 di oggi nuova diretta social del Sindaco Lamboglia in cui aggiorna i laurioti sull’emergenza covid-19, una prima parte in cui il Sindaco esplicita tutte le novità degli ultimi giorni e una seconda parte in cui da spazio alle risposte di domande e curiosità da parte dei cittadini.

Diretta di circa 40 minuti nel quale il Sindaco ha richiamato allo spirito di sacrificio che diverse comunità stanno affrontando per uscire da questa emergenza il prima possibile, tra cui Lauria.
Potrebbe esser questa la “settimana critica” visto che ci si appresta alle festività pasquali e si potrebbe immaginare di allentare e vanificare tutto lo sforzo finora adoperato per il desiderio di vedersi.

“Vivere le festività distanti, ma uniti. La popolazione sta rispondendo bene” dice Lamboglia auspicando che si possa continuare tenendo questo atteggiamento.

Affrontare al meglio questa difficoltà e fa presente -sempre il Sindaco- che tutte le restrizioni, con le quali, bisogna convivere, sono state prorogate fino al 13 aprile.

Da istanze pervenute dai cittadini, Lamboglia conferma che sta interagendo con il direttore delle Poste italiane di Lauria (rione sup) per l’apertura degli sportelli al rione inferiore e conferma la direttiva ministeriale del primo aprile in cui conferma che i cimiteri durante le festività pasquali saranno chiusi.
Punto importante, di questi giorni, è l’unità anti-covid istituita nel distretto lauriota, costituita da medici e infermieri. Continuano le attività di tamponi, “fino ad oggi risultati negativi, ma voglio condividere con voi una questione importante, predisponendoci senza allarmismi” dichiara Lamboglia.

“Ieri sera – le parole in diretta del Sindaco- mi è stato comunicato che un tampone è dubbio e lo si sta ripetendo per poter accertare effettivamente l’esito del tampone”. Tiene a precisare che -dopo aver interagito con i sanitari- il soggetto, la famiglia e i contatti sono in quarantena dal 18 marzo e che si è in attesa del nuovo tampone per avere certezza e per capire ulteriori passi. Augurandosi che sia negativo. E relativo appello del Sindaco ai cittadini nell’affrontare con intelligenza il momento che si vive, stando vicini virtualmente, senza perdere umanità e solidarietà con il massimo livello di cooperazione.

Individuato l’ospedale di Villa d’Agri come ospedale anti-covid per l’area sud lucana e il Sindaco ci tiene a far comprendere che bisogna esser celeri.
Altri temi discussi all’interno dell’unità di crisi che si potranno seguire visionando la diretta come i tamponi veloci, aumentare i tamponi, acquisto DPI per il personale dell’ente, chiarimento su varie ordinanze dei Sindaci.

Pubblicato da Angelo Lamboglia su Lunedì 6 aprile 2020