Covid, Polese (Iv): ‘si smontino le tende e si pensi ai veri ospedali lucani’

POTENZA – Nella mattinata odierna il consigliere regionale di Italia Viva Mario Polese ha ispezionato la struttura donata dal Qatar alla regione Basilicata per l’emergenza covid-19 come ospedale da campo.

“Ebbene dopo 5 mesi non solo -denuncia Polese- questo non è un ospedale, ma forse non è più nemmeno una tendostruttura, ci sono buchi sul soffitto le condizioni di manutenzione sono pessime e ovviamente non c’è traccia di pavimenti di divisori e di attrezzature sanitarie. La regione ha buttato già 500mila euro per questa opera inutile. Chiederò al Presidente Bardi di revocare ogni forma di finanziamento e di destinarlo agli ospedali Lucani”.

Polese fa presente nel videomessaggio che: il San Carlo al collasso, Villa d’Agri non è funzionante e nella provincia di Matera ci sono disservizi e che questo “per il consigliere non è tollerabile”.

“Stiamo chiedendo ai Lucani di fare un sacrificio enorme, -continua Polese- siamo alla vigilia della seconda ondata e c’è stato promesso un nuovo ospedale proprio per questo, l’ondata c’è, il virus c’è anche se non dobbiamo essere allarmisti, ma sicuramente causa e rispettosi delle regole, le istituzioni non stanno facendo il loro”.

Conclude Polese: “aggiungo che per venire qui ho dovuto superare anche gli ostacoli dell’assessore Merra, una cosa che sminuisce le funzioni del consiglio regionale e che porterò all’attenzione del prossimo ufficio di presidenza. State connessi vi terremo aggiornati, ma facciamo in modo che la sanità Lucana guardi i suoi presidi reali e non alle bugie del Qatar”

https://www.facebook.com/watch/?v=822932931795070