Covid, Santarsenio e Buldo chiedono programmazione su raccolta rifiuti per positivi covid

Lagonegro (PZ) – I due consiglieri di “Lagonegro Bene Comune” Giovanni Santarsenio e Anita Buldo, hanno inviato una nota protocollata alla Sindaca Maria Di Lascio sul tema della raccolta rifiuti per i cittadini risultati positivi al virus e/o in attesa di tampone e/o in quarantena. Di seguito la nota integrale.
I dati del contagio nella nostra Lagonegro continuano ad incrementare, numerosi sono i nuclei familiari colpiti, lo è anche una RSA presente sul territorio comunale e sempre più grande diventa la platea di quanti sono in quarantena, tutti questi soggetti, nel rispetto delle regole, non conferiscono più i rifiuti secondo il calendario della raccolta differenziata ma conservano tutti i rifiuti prodotti in casa per poi conferirli come indifferenziato unicamente una volta alla settimana.
È urgente e necessaria una diversa programmazione della raccolta dei rifiuti in favore di queste categorie, non si può chiedere a decine di famiglie, alcune anche numerose, di conservare in casa i rifiuti prodotti per giorni -l’umido particolarmente – queste persone già provate dal virus nel mentre contattano medici e/o inseguono le procedure per ricevere il tampone, devono ricevere dal Comune di Lagonegro una diversa e migliore risposta anche sulla raccolta dei rifiuti.
Prioritaria è anche la tutela della salute degli operatori addetti al servizio di raccolta dei rifiuti, qualora si approntasse un mezzo dedicato ed un turno dedicato alla raccolta dei rifiuti di cui all’oggetto, vi sarebbe certamente una maggiore attenzione ed una migliore tutela.
Pertanto, gli scriventi Consiglieri Comunali chiedono alla Sindaca di:
effettuare il ritiro dei rifiuti – almeno – a giorni alterni, per le famiglie di cui all’oggetto;
attivare uno specifico turno di servizio (operatori e mezzo) di raccolta dei rifiuti;
incrementare di conseguenza la forza lavoro, aumentando il numero degli addetti oppure ampliando il monte ore del personale part-time;
attivare un recapito telefonico dedicato che i cittadini possano contattare autonomamente;
Nell’eventualità che l’Amministrazione Comunale non possa soddisfare le richieste attività per mancanza di tempo, ci dichiariamo disponibili a supplire direttamente e personalmente.