Derby lucano e tre punti pesanti in chiave salvezza per il Potenza

Dal nostro corrispondente, Francesco Restaino

POTENZA – Nella 32° giornata del Girone C, allo Stadio Viviani, è andato in scena il big match della Lucania, Potenza-Picerno; al termine di una gara con tante occasioni la spunta il Potenza che porta a casa i 3 punti grazie al gol di testa di Armini al 17’.

Di seguito riviviamo le emozioni del match.

Il primo tempo parte con una buona intensità per le due squadre, al 13’ prima occasione per Murano che di controbalzo manda fuori.

Passano soltanto due minuti e costruisce anche il Potenza: Volpe mette un cross in area, Saporiti la tocca, Biasol spazza fuori e da lontano arriva Armini che in corsa colpisce la palla forte, di testa, e porta in vantaggio il Potenza.

Il Picerno vuole rimettere in piedi la partita e al 33’ arriva un’occasione, Pagliai con un lungo filtrante sul lato destro trova Murano, sul filo del fuorigioco, arriva davanti ad Alastra ma trova, con il suo tiro, solamente il palo. Si torna dall’altra parte del campo: doppio calcio d’angolo per il Potenza al 40’, sul secondo, ben battuto da Saporiti, spizza bene Caturano, la difesa in rosso riesce a buttare fuori e dal limite ci prova Sbraga ma l’estremo difensore Summa la blocca senza problemi.

Prima del duplice fischio, pericolosi gli ospiti, gran tiro da fuori di capitan Esposito, tiro che scheggia la traversa.

Nella ripresa, al 54’ Saporiti, il migliore dei suoi, dal fondo tenta un tiro-cross che diventa pericoloso e costringe summa a metterci la mano e mandare la palla in calcio d’angolo.

Al 57’, Murano sbaglia una clamorosa occasione da gol; la palla viene messa bassa al centro dell’area, un rigore in movimento che Murano non riesce neanche a tirare, ci proverà dopo di lui Esposito ma la palla finisce, comoda, tra le mani di Alastra. Il secondo tempo prosegue con buon ritmo da entrambe le parti, al 75’ ancora Saporiti, tira nell’angolino basso e Summa devia in angolo. 5’ minuti più tardi, calcio d’angolo per il Potenza, Armini di testa, palla sulla traversa e Caturano da due passi fa gol ma il guardalinee alza la bandierina e annulla il centro del capitano rossoblu. Finisce cosi, al termine dei 5’ minuti di recupero assegnati dall’arbitro e il Potenza conquista 3 punti importantissimi in ottica salvezza.