“Diamo un calcio alla violenza”: al Mignone di Lauria una amichevole nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

LAURIA (PZ) – Venerdì, 24 novembre 2023, alle ore 17:30, presso lo stadio Rodolfo Mignone di Lauria (Pz), è in programma la partita amichevole cat. Esordienti Under 13 Avis Lauria FC contro l’Accademia del Calcio Castelluccio. La manifestazione sportiva è organizzata dall’Avis Lauria (Pz) e dal CIF Lauria (Pz), col patrocinio della Commissione Pari Opportunità della Regione Basilicata e la collaborazione delle associazioni Fidapa BPW Italy – Sezione Lagonegrese, l’Inner Wheel Club di Lauria (Distretto 210 Italia) e Tangram Lauria (PZ), in occasione della celebrazione della Giornata internazionale del 25 novembre per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Introdurranno la manifestazione Antonella Viceconti, Presidente Regionale Cif Basilicata, e Antonio Battafarano, Presidente Avis Lauria). Porteranno i saluti Mimma Grillo, componente Commissione Pari Opportunità Regione Basilicata, le Presidenti delle associazioni partner Rosanna Lamboglia (Fidapa BPW Italy – Sezione Lagonegrese, Francesca Fittipaldi (Inner Wheel Club di Lauria – Distretto 210 Italia) e Marianna Alberti (Tangram  Lauria – PZ). Durante la manifestazione, saranno ricordati i nomi delle oltre 100 vittime di femminicidio dall’inizio dell’anno e verrà osservato un minuto di silenzio in memoria di Giulia Cecchettin, strappata ai suoi cari dalla furia omicida dell’ex fidanzato.La manifestazione sportiva vede confrontarsi in una partita amichevole le squadre cat. Esordienti dell’Avis Lauria Football Club e dell’Accademia del Clacio Castelluccio. L’evento sportivo nasce da un’idea delle Associazioni promotrici – Avis Lauria e Cif Lauria – allo scopo di sensibilizzare la comunità, anche attraverso lo sport, sul tema della violenza di genere. Hanno aderito all’iniziativa le associazioni partner Fidapa BPW Italy – Sezione Lagonegrese, Inner Wheel Club di Lauria (distretto 210 Italia e Tangram di Lauria. 

Il tema della violenza psicologica e fisica contro le donne ha indotto associazioni promotrici e associazioni partner a patrocinare, insieme, un evento che avvicinasse giovani e giovanissimi al cogente problema della violenza di genere. Circostanza catalizzatrice è stata la prossima Giornata internazionale del 25 novembre per l’eliminazione della violenza contro le donne, ma anche i dolorosi eventi di cronaca degli ultimi giorni. Scopo della manifestazione è tenere alta l’attenzione sul tema della violenza contro le donne e promuovere l’educazione al rispetto di genere. In questo senso, lo sport praticato sin dalla tenera età può offrire un valido supporto educativo nella formazione dell’individuo e nella crescita della persona. Educazione e sport formano un connubio inscindibile, poiché attraverso le varie attività è possibile apprendere una serie di valori indispensabili per la crescita personale e collettiva. Quando si fa sport – e soprattutto se lo si pratica sin da piccoli -, si comincia un lavoro che impegna non solo il corpo, ma anche la mente: s’impara il confronto, ci si educa alla presenza dell’altro/avversario, ci si relaziona col gruppo e s’impara a conoscere anche meglio sé stessi, nei propri punti di forza, ma anche nelle proprie debolezze. Protagonisti saranno dunque il gioco calcio e i giovani calciatori dell’Avis Lauria FC e dell’Accademia del Calcio Castelluccio: due formazioni che, da tempo, hanno instaurato una proficua e intensa collaborazione, all’insegna della promozione dei valori dello sport e della salute. I giovani calciatori della cat. Esordienti Under 13 porteranno in campo il fair play e il rispetto dell’avversario come valori da attuare anche nella vita, nella forma del confronto corretto e non violento, nonché del rispetto dell’altro. Come riconoscimento di questo impegno, alle squadre verrà consegnata una targa commemorativa dell’evento e ai giovani calciatori un attestato di partecipazione. Per tutta la durata della manifestazione sarà anche esposto uno striscione “Il fair play in campo è un fair play per la vita: no alla violenza, sì al rispetto!”, che rimarrà esposto anche per le successive iniziative sportive che si terranno presso lo Stadio Mignone.