Disservizi energia elettrica e rete obsoleta in Basilicata: Polese (IV), chiede l’intervento di Bardi

POTENZA – “Bisogna pretendere da Enel di risolvere nell’immediato i disservizi lamentati in diversi Comuni e al contempo pretendere un vero e proprio sistema di potenziamento della rete”.

E’ questa la richiesta del vicepresidente del Consiglio regionale di Italia Viva, Mario Polese che nella giornata di lunedì ha inviato una nota ufficiale al presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi. “Diverse comunità lucane da tempo denunciano gravi disservizi di erogazione di energia elettrica, che nel 2021 ormai non sono più tollerabili, tanto più se si pensa ad una società in continua evoluzione, in cui si avverte la necessità sempre più, di servizi e infrastrutture nuove, funzionanti e in linea con i tempi”.

Queste in sintesi le parole del consigliere regionale Polese in merito appunto ai gravi disservizi di erogazione di energia elettrica che, in concomitanza del mal tempo, hanno interessato diversi comuni lucani tra cui in particolare Latronico, San Costantino ed Episcopia. “Mi faccio portavoce di quel sentimento di grande disappunto nei confronti di una situazione che, in epoca moderna ed avanzata, crea un notevole disagio ancor più avvertito nel contingente periodo di pandemia”, sottolinea Polese che aggiunge:

“L’interruzione del servizio elettrico è tanto più grave in un momento in cui ci sono centinaia di studenti in Dad e tanti lavoratori in smart working. E’ necessario pertanto mettere in campo ogni utile azione affinché il problema possa essere risolto in tempi brevi e con interventi definitivi”.