Emergenza cinghiali: Lamboglia sollecita la Regione e gli altri Enti sovraordinati

LAURIA (PZ) – Venti giorni fa circa, nell’intervista pubblicata dal portale web lucaniatv.it e poi ripresa anche dalla nostra redazione, il sindaco di Lauria Angelo Lamboglia aveva annunciato “azioni concrete” verso gli Enti preposti, per affrontare l’emergenza cinghiali che sta fortemente e tristemente interessando le nostre zone e l’intera regione.
In una lettera pubblicata pochi minuti fa, lo stesso primo cittadino annuncia che “in merito all’emergenza cinghiali, di cui da tempo stiamo sollecitando gli enti sovraordinati, visto l’evolversi di una situazione che sta diventando sempre più emergenziale, ho deciso di scrivere alla regione, al prefetto, alla provincia ed all’anci regionale d’accordo con diversi colleghi sindaci che esasperati come noi hanno necessità di interventi immediati atti ad arginare un fenomeno che rischia di minare la sicurezza dei cittadini. Non possiamo più attendere abbiamo bisogno di interventi immediati”.

Una rete di sinergia dunque con altri sindaci, come aveva auspicato anche nei giorni scorsi il primo cittadino di Latronico Fausto De Maria, il quale, dopo aver postato due video sui suoi profili social che riprendevano due cinghiali a spasso per le vie centrali della cittadina termale, ha annunciato l’invio di una lettera al neo ministro per l’Agricoltura Teresa Bellanova, e una sollecitazione decisa alla Regione Basilicata sull’applicazione della legge 37. Si ricercano soluzioni concrete e soprattutto efficaci, visto che di sera in sera sono numerosi i post e i video che riprendono segnalazioni di cinghiali nei nostri centri rurali e cittadini.