Ente Parco della Murgia Materana e Liceo Scientifico Alighieri presentano ‘Genius Loci: interazione di luogo e identità’

MATERA – L’Ente Parco della Murgia Materana, in collaborazione con il Liceo Scientifico “Dante Alighieri” di Matera, promuove il progetto “Genius Loci: interazione di luogo e identità”, finalizzato a valorizzare il legame tra territorio e patrimonio culturale.

Gli studenti del Liceo Scientifico “Dante Alighieri” di Matera prenderanno parte ad un importante percorso formativo di ricerca, scoperta e analisi storica, geologica, urbanistica del territorio, tramite le lezioni elaborate dal prof.ssa Cavuoti e ai video realizzati dall’Ente nell’ambito de “IL MIO PARCO – Alla scoperta del Parco della Murgia Materana”, azione formativa destinata alla comunità, che ha visto la partecipazione delle Guide del Parco della Murgia Materana e di esperti naturalisti.

Al termine dell’attività didattica, l’Ente Parco rilascerà agli studenti il titolo simbolico di “Ambasciatori del Parco”, riconoscimento che rientra nella iniziativa promossa dall’Ente e che prevede altri due gradi di specializzazione, ovvero di “Tutori del Parco” e “Paladini del Parco”.

Il Presidente dell’Ente, Michele Lamacchia, afferma: “Siamo molto felici di proporre questa attività insieme al Liceo Scientifico ‘Dante Alighieri’ di Matera, che ringrazio per la sensibilità. Il nostro obiettivo è di aumentare il grado di sensibilizzazione e di conoscenza delle nuove generazioni nei riguardi di un patrimonio stupendo che ha bisogno di essere tutelato e goduto nel rispetto di valori della sostenibilità.
Siamo convinti che questa attività possa stimolare nei ragazzi un forte senso di appartenenza verso il territorio, che fornirà poi sicuramente un valore aggiunto all’intera comunità.
Infine, ribadisco la piena disponibilità dell’Ente ad avviare percorsi ed attività anche con altri istituti scolastici perché riteniamo che la conoscenza del territorio sia utile per ampliare la coscienza di tutela ambientale e per formare sentinelle del territorio che ci aiutino nella difesa del nostro Parco”.