Erasmus K220, terminata con successo ed entusiasmo l’esperienza tra gli studenti e insegnanti di Lauria e Izmir (Turchia)

LAURIA (PZ) – Si è conclusa ieri con una meravigliosa full immersion, nella scuola primaria di Cogliandrino, l’esperienza con studenti e insegnanti provenienti da IZMIR (Turchia), grazie al  progetto Erasmus (K220) che aveva come finalità l’approfondimento e la divulgazione della metodologia STEM.

Quando si parla di discipline STEM non si fa riferimento, dunque, banalmente, all’insieme delle materie scientifiche, ma unanuova filosofia educativache si serve dell’educazione scientificaper fornire una soluzione ai problemi di una realtà che è sempre più complessa e in costante mutamento. L’approccio STEM parte infatti dal presupposto che le sfide che la modernità pone a studenti e insegnanti non possono più essere risolte con l’apporto di un’unica disciplina (o di più discipline integrate in maniera adattiva); al contrario, è necessario un approccio interdisciplinare, in cui le abilità generate da discipline diverse (in questo caso, la scienza, la tecnologia, l’ingegneria e la matematica) si contaminano esi fondono in nuove competenze.

In particolare, nel modello delle discipline STEM si assiste a una contaminazione tra teoria e pratica, in cui la scienza e la matematica, espressione di un ambito di ricerca pura, si fondono con gli strumenti, le risorse e la abilità della tecnologia e dell’ingegneria, che hanno invece una dimensione più applicativa.

I nostri alunni hanno avuto l’opportunità di confrontarsi e di essere guidati dal gruppo dei ragazzi provenienti dalla Ataturk High School ,vincitori di una competizione internazionale di progettazione tecnologica, che sono riusciti a trasferire in maniera semplice e fruibile gli obiettivi previsti dal progetto, attraverso un laboratorio pratico di robotica e coding con il software  ARDUINO e il programma SCRATCH.

L’esperienza è stata altamente formativa per i docenti, ma soprattutto per gli alunni che si sono lasciati catturare dal “nuovo” ed hanno interagito con grande entusiasmo. La differenza di età non ha costituito un deterrente  ma ha reso più agevole il laboratorio, rendendo ottimale il processo di insegnamento apprendimento. Come il battito delle ali di una farfalla o di un gabbiano, potrebbe alterare il corso del clima, lo scambio ha aperto uno spazio infinito per una crescita reciproca su tutti i fronti della conoscenza umana.