Ex Materit, Rosa: ‘si riparte dopo la bocciatura della gara del 2014’

Nei prossimi giorni sarà pubblicato l’avviso per l’affidamento della redazione di un piano di caratterizzazione e progettazione degli interventi di messa in sicurezza

POTENZA – Nei prossimi giorni sarà pubblicato sul Bur l’avviso per acquisire manifestazioni di interesse da parte dei professionisti, singoli o associati, ai quali affidare la redazione di un piano di caratterizzazione e progettazione degli interventi di messa in sicurezza dell’ex Materit in Valbasento.

“Una vicenda, quella della bonifica del sito, quasi ventennale che – evidenzia l’assessore all’Ambiente ed Energia, Gianni Rosa – sembrava essere arrivata finalmente in porto nella passata legislatura con la gara di affidamento dei lavori. Così non è stato. Nel mese di ottobre dello scorso anno sono intervenuti l’Ispra e l’Inail che hanno rilevato come il piano di caratterizzazione già eseguito risultasse obsoleto e incompleto: obsoleto in quanto realizzato con tecnologie ormai sorpassate e incompleto in quanto i prelievi eseguiti non erano sufficienti a dare informazioni precise sullo stato dei luoghi”.

A seguito dei pareri negativi dei due organismi tecnico-scientifici, il Dipartimento Ambiente tempestivamente ha annullato con determina la gara indetta nel 2014, per aggiornare l’appalto con i requisiti mancanti.

Non appena sarà approvato il piano di caratterizzazione, si darà corso alla procedura per aggiudicare la progettazione dei lavori.

“Dopo la bocciatura di anni di lavoro da parte del ministero – conclude Rosa – partiamo con una nuova sfida nella quale ci stiamo impegnando per dare un riscontro finalmente positivo alle comunità interessate. Abbiamo ricevuto un’eredità pesante. Dobbiamo recuperare il tempo perso e chiudere una volta per tutte questa brutta pagina della storia ambientale della Basilicata”.