Fiume Noce e centraline, Papa: ‘tuteliamo ambiente e litoraneo’

TORTORA (CS) – “L’appello di libera dei giorni scorsi  non può e non deve lasciare nessuno indifferente, le Centraline sul Fiume Noce, in corso di costruzione e da realizzare, costituiscono un problema che si aggrava sempre più.


A Tortora nel Consiglio Comunale tenutosi a Novembre 2020, su proposta della minoranza, è stata approvata la Costituzione in Giudizio da parte dell’Ente contro la Regione Basilicata e la Ditta esecutrice dei lavori per danno temuto.


Ad oggi non sappiamo cosa è stato realmente  fatto ma ci auguriamo che si assumano atti e provvedimenti a tutela del Fiume e del litoraneo costiero.


Ulteriori ritardi compromettono una già preoccupante condizione dell’alveo fluviale e ulteriori dannose conseguenze a scapito della spiaggia.


Richiamiamo e sosteniamo quindi, la sollecitazione che l’associazione Libera attraverso il Presidente Melchionda, invia ai Sindaci ed Amministrazioni Comunali del territorio Valle del Noce affinché si realizzino con urgenza interventi concreti e mirati che impediscano la costruzione di ulteriori centraline idroelettriche.


Nel frattempo portiamo a conoscenza la cittadinanza dell’intero territorio affinché si acquisisca la consapevolezza della gravità di quanto già avvenuto, nella generale e spesso colpevole indifferenza.


Tutti bisogna mobilitarsi ed in ogni modo, per evitare lo scempio delle nostre risorse naturali.
Non avere cura dell’ambiente equivale a non avere cura di noi stessi”.

È quanto dichiarato da Raffaele Papa, consigliere comunale di Tortora