Frana di Castrocucco, imprese di pesca, consorzio e comitato: “si va verso stato di emergenza e nomina di un commissario”

Nota a cura delle Imprese di Pesca Maratea Consorzio Turistico Maratea Comitato iniziativa Cittadina

MARATEA (PZ) – Frana di Castrocucco, si va verso lo Stato di emergenza e la nomina di un commissario, accogliamo con cauto ottimismo le parole del Sindaco Stoppelli, ora l’istituzione di un “report ristori aperto”, subito azioni di programmazione di interventi strutturali a supporto delle attività turistiche e priorità assoluta ai servizi di base per la comunità di Castrocucco.
Ieri presso il camping di Castrocucco si è tenuto un incontro tra la comunità e l’amministrazione comunale di Maratea, apprendiamo con favore che il cronoprogramma ipotizzato, per l’analisi e le conseguenziali prime azioni, segue il nostro auspicio verso l’utilizzo di poteri ed economie speciali .

Accogliamo con favore la notizia relativa al sopralluogo della Protezione Civile nazionale fissata per il 9 gennaio, convinti che all’indomani di esso la comunità e l’amministrazione Comunale possano richiedere la finalizzazione definitiva della procedura per lo stato di emergenza.

Chiappetta (Imprese di Pesca), “ l’incontro con il Sindaco ci fan ben sperare, ora è necessario che l’ente locale organizzi un sistema di raccolta dati per la rendicontazione dei danni materiali e delle spese sostenute dai Cittadini e dalle Imprese, al fine di creare un “report ristori aperto”; “dobbiamo prepararci a poter beneficiare delle economie speciali che la dichiarazione dello stato di emergenza metterà a disposizione per la comunità e il rilancio delle attività economiche colpite”.


Salerno (Consorzio Turistico): “siamo rincuorati dal modus messo in campo e dal cronoprogramma descritto, ora bisogna puntare alla costruzione di una serie di interventi strutturali per Maratea che programmino azioni di supporto all’economia turistica, bisogna che approfittiamo dello stato di emergenza per affrontare problemi atavici di viabilità per Maratea, promozione turistica adeguata e supporto alle imprese turistiche”


Papaleo (Comitato cittadino), “ la frazione di Castrocucco ha sempre subito la distanza con Maratea, allo stesso tempo ha provato con forza a rimanere legata al tessuto culturale e sociale delle proprie origini, ora però la sopravvivenza stessa del rapporto con le comunità delle altre frazioni è a rischio, chiediamo che il Comune rilanci il principio di solidarietà attenzionando i servizi di base che la comunità di Castrocucco vede, oggi più che mai, lontani da Maratea.
​​​