Garante per l’infanzia: ‘adoperarsi sempre più nella promozione della tutela volontaria’

Giuliano: “Promuovere un prossimo bando di formazione per aspiranti tutori”

POTENZA – Continua l’opera di sensibilizzazione riguardo il tema dell’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati e l’importanza della figura del tutore volontario e del suo ruolo fondamentale nel percorso di accoglienza, inclusione ed integrazione dei minori stranieri presenti sul territorio.

A sottolinearne l’importanza è il Garante regionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Prof. Vincenzo Giuliano, che è intervenuto al Tavolo integrato del 13 novembre u.s., promosso all’interno del Progetto “Monitoraggio della tutela volontaria dei minori stranieri non accompagnati in attuazione dell’art.11 della L. n. 47/2017” – Fondo Asilo, Migrazione e integrazione (FAMI) 2014-2020 con il referente dell’Unità Operativa Locale, Giuseppe Marino, il neo eletto Presidente dell’Associazione Lucana dei Tutori Volontari MNSA, Alessandra Noce, e le comunità di accoglienza.

Il Garante ha manifestato l’intento di adoperarsi sempre più nella promozione della tutela volontaria, anche attraverso un prossimo bando di formazione per aspiranti tutori.

Con il prossimo Corso di formazione, che l’Ufficio del Garante sta valutando di erogare in modalità on line, ha affermato il Garante “aumenteremo il numero dei tutori volontari lucani per assicurare a tutti i minori stranieri accolti un tutore formato ed in grado di svolgere al meglio la sua funzione nonché di fornire alle comunità una proficua collaborazione e un importante sostegno nei percorsi di accoglienza”.

Il Garante ha, infine, rivolto l’augurio di una pronta guarigione a tutti i ragazzi che hanno contratto il Covid- 19 e che sono in quarantena fiduciaria.