Genzano, anziana soccorsa in casa e salvata grazie al provvidenziale intervento di Carabinieri

GENZANO DI LUCANIA (PZ) – I Carabinieri della Stazione di Genzano di Lucania hanno soccorso e salvato un’anziana, 83enne, raggiunta nella propria abitazione, la quale, colta da malore già da alcuni giorni, è stata rinvenuta riversa in terra ed in uno stato di incoscienza. 

Il provvidenziale intervento dei militari è avvenuto nella serata di ieri, 9 aprile, allorquando un conoscente della malcapitata, preoccupato dal fatto che non riuscisse a contattare quest’ultima, sia telefonicamente che bussando alla porta di casa, ha fatto scattare l’allarme contattando intorno alle 21,20 la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Venosa (PZ).

Nel colloquio telefonico con l’operatore in servizio l’uomo ha esternato le sue preoccupazioni, per cui, nel volgere di pochi minuti, è stato disposto l’invio presso il domicilio dell’interessata dei Carabinieri.

Gli stessi, giunti dinanzi casa, dopo averne forzato la porta d’ingresso, si sono introdotti all’interno, trovandosi subito di fronte l’anziana, distesa lungo il pavimento, al limite delle funzioni vitali e quasi in ipotermia.

I sanitari sopraggiunti del servizio 118, dopo aver diagnosticato un malore verificatosi nei giorni addietro, hanno trasportato la stessa presso l’Ospedale “San Carlo” di Potenza, ove è stata ricoverata per gli ulteriori accertamenti del caso.

Da successive informazioni, acquisite nel corso della mattinata presso il suddetto nosocomio, la donna non sarebbe in pericolo di vita ma gradualmente starebbero migliorando le sue condizioni di salute.

L’evento descritto segue di soli pochi giorni altra analoga situazione di emergenza verificatasi a Sant’Arcangelo (PZ), laddove i Carabinieri della Compagnia di Senise (PZ), lo scorso sabato 3 aprile, hanno soccorso una 87enne che, sola in casa, colta da malore, era caduta e non riusciva a richiedere i soccorsi.

Accadimenti del genere costituiscono ulteriori opportunità per invitare i cittadini a contattare senza indugio il Numero Unico di Emergenza 112 dell’Arma o rivolgersi alle 76 Stazioni Carabinieri distribuite capillarmente sul territorio della provincia di Potenza, per richiedere aiuto in circostanze quali quelle rappresentate, così che possano conseguirne interventi tempestivi e risolutivi.