Giovani Imprenditori di Basilicata, Domenico Lorusso è il nuovo presidente

POTENZA – L’Assemblea del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Basilicata ha rinnovato gli organi per il triennio 2022-2025. Il nuovo presidente è Domenico Lorusso, classe 1984, nato ad Altamura, attuale Ceo della Lokhen, azienda insediata nell’area industriale Jesce di Matera, leader mondiale di componenti in plastica per il settore truck, trailer, van e LCV, connotata da una forte attenzione allo sviluppo di soluzioni innovative. Lorusso, nel 2012, ha ricoperto  anche il ruolo di general manager all’interno della società Takler, industria del settore Automotive specializzata nella produzione di componentistica in metallo ed estrusione di alluminio con stabilimenti in Italia, Germania e Stati Uniti.

Lorusso succede ad Anselmo Zirpoli. Entrato a far parte del sistema Confindustria già dal 2007, ha ricoperto la carica di vice presidente del Gruppo GI di Confindustria Basilicata dal 2015 al 2019 ed è stato membro del Consiglio Centrale dei Giovani Imprenditori Confindustria dal 2017 al 2020.

“Essere Giovani Imprenditori – ha commentato il neo presidente – vuol dire essere protagonisti del cambiamento, comprendere in anticipo il futuro e le sue potenzialità, agire con proattività. Il Gruppo di Basilicata che mi onoro di rappresentare per i prossimi tre anni è coeso ed è espressione di un associazionismo costruttivo, in cui ogni membro partecipa al lavoro di proposta con cui intendiamo contribuire alla crescita del sistema produttivo e complessivamente allo sviluppo del territorio, in sinergia e raccordo con la squadra senior e in continuità con il lavoro fatto dal presidente Zirpoli. Insieme, abbiamo il dovere morale di traghettare le nostre imprese verso nuovi orizzonti, sempre più orientati all’innovazione e alla sostenibilità. Consideriamo prioritario il miglioramento della capacità competitiva e attrattiva della nostra regione e agiremo per incentivare le imprese, i talenti e le competenze, provando a fornire risposte concrete ai bisogni reali dei giovani lucani che troppo spesso scelgono di investire energie e risorse altrove”.

Passaggio generazionale, innovazione tecnologica, transizione energetica, digitalizzazione, scuola e formazione sono alcuni dei temi approfonditi nella relazione programmatica presentata da Lorusso all’Assemblea.

Nel corso dei lavori sono stati anche eletti i componenti del Consiglio direttivo che sono: Domenico Arcasensa (Arcasensa Agostino sas), Roberto Bocca (Li.Bo. srl), Claudia Antonella Braia (Brecav srl), Pierluigi Calabrese (Stella All In One srl); Antonella D’Alessandro (Smeda srl), Giuseppe Ferrara (Gisama srl), Rossana Gaudiano (R.F. Builiding srl), Chiara Laguardia (Kiara srl), Domenico Lorusso (Daken spa), Marica Lorusso (Domar spa), Andrea Mallano (CME Mallano srl), Veronica Margherita (GDM Snc), Angelica Pace (Pari Costruzioni srl), Maria Sabia (Sabia & C. srl), Faustino Somma (Impes Service spa), Francesco Vena (Lucano 1894 srl).

“Si tratta di giovani imprenditori che esprimono realtà produttive di grande qualità del nostro territorio. Abbiamo scelto pertanto di dar vita a una squadra ampia che possa dar voce e rappresentanza al variegato tessuto  imprenditoriale presente in regione per valorizzare al massimo il supporto che il Gruppo porterà al nostro Sistema”, ha commentato il direttore generale di Confindustria Basilicata,  Giuseppe Carriero.

Il presidente di Confindustria Basilicata, Francesco Somma, nel ringraziare il presidente uscente, Zirpoli, per la qualità dell’impegno profuso in questi anni, ha evidenziato l’importanza del supporto offerto dal Gruppo GI all’azione della confederazione. Hai poi augurato buon lavoro al neo presidente, aggiungendo: “Siamo certi dell’ulteriore impulso che Lorusso e tutta la squadra sapranno dare alle attività del Gruppo per un’azione sempre più incisiva a favore delle imprese ma anche per il superamento dei numerosi divari generazionali, di genere e di competenze, in un momento storico particolarmente complesso ma, per altri versi, pieno di opportunità”.