“Il diritto ad essere curati”. Al via la campagna di ascolto dello Spi Cgil

VENOSA (PZ) – Partirà da Venosa mercoledì 12 aprile, con appuntamento alle 10 alla Casa del popolo, la campagna di ascolto dello Spi Cgil Basilicata “Il diritto ad essere curati”: un tour della Basilicata con incontri sui servizi alla persona e sui bisogni di cura delle cittadine e dei cittadini lucani nei comuni degli Ambiti socio assistenziali territoriali. L’obiettivo della campagna di ascolto è rimettere al centro le persone e il diritto alla salute dando la parola ai lucani e capire, attraverso le loro esperienze, qual è lo stato di salute della sanità sul territorio. 

“In una regione che soffre la mancanza di medici, di infermieri, dove le liste di attesa sono sempre più lunghe, questa iniziativa – spiega il segretario regionale dello Spi Cgil Basilicata, Angelo Summa – rappresenta uno strumento fondamentale per acquisire informazioni utili e cercare di dare un contribuito concreto alla modifica degli scostamenti che si registrano in ambito sanitario, provando ad avvicinare i cittadini alle istituzioni.

La campagna di ascolto – conclude Summa – sarà utile a valutare cosa chiedono gli utenti per migliorare i servizi. Invertiamo il paradigma, mettendo le persone e i loro bisogni al centro. La sanità pubblica ha bisogno di investimenti e di personale, perché l’alternativa è una ulteriore privatizzazione dei servizi e la precarietà dei lavoratori e delle lavoratrici. Il diritto alla salute è un diritto fondamentale che deve essere garantito a tutti e a tutte”. 

Seconda tappa del tour è in programma lunedì 17 aprile a Stigliano, con appuntamento alle 17 all’Istituto di istruzione superiore “Felice Alderisio”.