Il GAL ‘Cittadella del sapere’ premia Rotonda- cultura

ROTONDA (PZ) – Il Comune di Rotonda vincitore di due bandi del GAL “Cittadella del sapere” Basilicata. 

I due bandi che fanno parte del PSR Basilicata Misura 19 Sostegno allo Sviluppo locale Leader ( sviluppo locale di tipo partecipato- SLTP) , organizzazione di eventi e manifestazioni sul territorio ; sono di 10 e 12 mila euro e riguardano, il primo “Un’altra Storia”:   l’integrazione  culturale e sociale attraverso il Museo Naturalistico e Paleontologico dove al suo interno, lo ricordiamo sono esposti i resti di un esemplare di Elephas antiquus italicus, risalenti al Pleistocene medio superiore (400.000 – 700.000 anni fa) uno, se non il più importante ritrovamento a livello nazionale.

E Rotonda vuole ripartire proprio dal Museo per offrire ai più piccoli l’opportunità di ritornare alla vita normale, ora in “ stand by” a causa della pandemia, di conoscere meglio il proprio territorio, la storia, l’archeologia al fine di costruire  opportunità culturali inclusive attraverso la conoscenza e l’apprendimento  del “fare giocando”.

L’obiettivo è dunque quello di avvicinare i bambini al proprio Museo e al patrimonio storico e ambientale e, insieme a loro, realizzare uno strumento che possa consentire anche ad altri visitatori di conoscerlo giocando e narrando. L’altro progetto dal titolo ”Autunno Rotonda”, sarà curato da uno dei più apprezzati fotografi del Sud, Salvatore di Vilio, che già collabora con scrittori del calibro di Giuseppe Montesano e Franco Arminio e Andrea Di Consoli, scrittore originario della Basilicata, precisamente di Rotonda. Il progetto riguarderà un reportage fotografico su un paese rurale nei mesi di ottobre-novembre, nei quali emerge più l’essenza umana e spirituale e una intensità cromatica e poetica più struggente che si trasformerà in un libro con 90 fotografie di Di Vilio accompagnato da un testo di Di Consoli . “ Autunno Rotonda”, diventerà anche una mostra di circa 50 fotografie, tra quelle contenute nel libro con relative didascalie scritte da Di Consoli. La mostra oltre a tenersi a Rotonda potrebbe diventare itinerante non soltanto nei paesi della Basilicata.

Soddisfatti per questo finanziamento il sindaco, Rocco Bruno e l’assessore alla cultura, Donatella Franzese : “ questa boccata di ossigeno ci darà la  possibilità di fare raccontare il paese nei suoi accoglienti  panni autunnali , da una penna locale e  da un occhio  di così grande bravura. È importante che gli altri parlino di noi  riuscendo a cogliere, magari , sfumature e aspetti della nostra terra a cui noi siamo abituati e a cui non prestiamo abbastanza attenzione nonostante siamo circondati da bellezza”.