Il Ministro Franceschini sospende il Decreto Bonisoli. Salvo il polo museale di Basilicata

MATERA – Il neo Ministro per i Beni e le Attività culturali, Dario Franceschini, ha deciso di sospendere l’attuazione del provvedimento di riorganizzazione dei poli museali e delle strutture periferiche del MiBac, vale a dire lo stesso che prevedeva, tra l’altro l’accorpamento del polo museale della Basilicata a quello della Puglia. Soddisfazione piena da parte del sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri che in una nota fa sapere che “la decisione del Ministro Franceschini va nella direzione che avevamo auspicato di valutare approfonditamente, studiando ogni aspetto di una riforma che non teneva conto delle peculiarità del sistema museale lucano voluto da Dinu Adamesteanu e del ruolo di Matera come Capitale europea della cultura. Siamo certi– sottolinea De Ruggieri –  che il Ministro terrà nella giusta considerazione il fattore di crescita di un territorio del Sud che grazie alla positiva esperienza di Matera 2019, ha l’obiettivo di rappresentare un punto di riferimento delle politiche culturali del Paese”. Proprio ieri avevamo scritto di una raccolta firme contro il Decreto Bonisoli da parte di Cisl Basilicata e associazioni culturali lucane, con una rete composta anche da amministrazioni locali pronta a dare battaglia.