Il turismo delle radici e i volontari Pro Loco: conferenza il 2 marzo a Potenza organizzata dall’UNPLI

POTENZA – Sabato 2 marzo 2024, alle ore 9:00, al Polo Bibliotecario di Potenza è in programma l’iniziativa “Il Turismo delle Radici – Giornata dedicata ai volontari Pro Loco”, promossa dal Comitato regionale UNPLI Basilicata in collaborazione con Paesi e Radici Ets. L’evento segna un passo significativo nell’affermazione della Basilicata come terreno ideale del turismo genealogico e di ritorno, offrendo una piattaforma di confronto e crescita per tutti i soggetti coinvolti.

Dopo i saluti inaugurali di Vito Sabia, Presidente Pro Loco UNPLI Basilicata, Luigi Catalani, Direttore Polo Bibliotecario Potenza, Antonio Nicoletti, Direttore generale APT Basilicata, e Luigi Scaglione, Presidente del Centro Studi Internazionali Lucani nel Mondo, l’evento proseguirà con gli interventi di esperti del settore. Tra questi, Elvira De Giacomo, Coordinatore in Basilicata del progetto del Maeci Turismo delle Radici che presenterà il progetto ITALEA, e Michele Lo Squadro, Presidente di Paesi e Radici, impresa sociale che ha vinto il bando promosso dalla DIGIT del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per le attività sul turismo delle radici in Basilicata. Gli interventi saranno moderati da Pierfranco De Marco, Consigliere Nazionale UNPLI Basilicata.

A delineare le azioni e le strategie di Paesi e Radici, con il coordinamento della vicepresidentessa Annalisa Romeo, saranno i componenti del team Michele Cappiello, esperto di itinerari delle radici sul territorio, Concetta Sarlo, che si occuperà di laboratori delle radici, Gabriele D’Apolito sulle ricerche genealogiche e Gianni Lacorazza sul marketing turistico delle radici. Infine la mattinata si concluderà con tavoli di lavoro tematici che coinvolgeranno i volontari pro loco coordinati da Marica Schinco (italiani nel mondo) Maria Sarlo (marketing e comunicazione), Domingo Melegaro (itinerari genealogici) e Clovis Urien De Bellefon (laboratori), tutti componenti del team Paesi e Radici.

Il 2024 infatti, designato come l’anno del “turismo delle radici”, rappresenta un’occasione importante per valorizzare la domanda di viaggio verso l’Italia da parte dei connazionali nel mondo, con un’attenzione particolare alla Basilicata, che punta ad organizzarsi per intercettare ed interpretare questa nuova opportunità, offrendo una sua unicità in termini di terreno di incontra tra domanda e offerta. L’appuntamento del 2 marzo dunque, rivolto ai volontari delle pro loco in particolare, rappresenta un’occasione anche per tutti coloro che sono interessati a contribuire attivamente e da protagonisti, mettendo al centro le comunità locali ed il tessuto di piccoli comuni che caratterizza il territorio lucano.